Firma per la Federazione Europea!

Grazie all'impegno delle sezioni e dei militanti, la prima fase dell'azione cartoline si è chiusa con un successo superiore alle aspettative: rispetto ai dati riepilogativi che trovate alla fine della mia relazione, abbiamo già superato le 4700 cartoline in fase di spedizione, ed il numero di città in cui sono in circolazione le cartoline supera cinquanta.

Si tratta ora, come sottolineato nella mozione e come specificato nell'ordine del giorno, di mantenere lo stato di mobilitazione su questo terreno, sfruttando le prossime scadenze ed iniziative per proseguire la raccolta di firme in vista di altre due scadenze di invio (metà dicembre e metà marzo 2014) e dell'organizzazione della convenzione nazionale per la federazione europea di fine marzo, in occasione della quale si è orientativamente stabilito di tenere anche la prossima riunione del Comitato centrale. La prossima settimana, al Congresso dell'UEF, cercheremo di porre le basi per coinvolgere altre sezioni nazionali nell'azione, tenendo conto del fatto che i temi del bilancio dell'eurozona, della creazione di un potere fiscale e della legittimità democratica stanno entrando nel vivo del confronto tra alcuni governi, le istituzioni europee e alcune famiglie politiche (a seguito soprattutto delle trattative in corso in Germania per la formazione del governo di coalizione CDU/CSU-SPD); e che in tutto ciò l'Italia può giocare un ruolo importante di iniziativa.

Da parte del MFE, mai come in questa fase, diventa di cruciale importanza proseguire nell'azione nei confronti della classe politica italiana affinché l'Italia contribuisca a far compiere all'eurozona il salto federale necessario per governare la moneta, rilanciare lo sviluppo e affrontare le sfide poste dalla globalizzazione.

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE