Cento città per la Federazione europea
“NOI, POPOLO EUROPEO”
CHIEDIAMO LA FEDERAZIONE EUROPEA
Per governare l’economia europea
Per una politica estera e di sicurezza europea
Per uno sviluppo equo e sostenibile
Per la pace e la giustizia nel mondo

 

 
__________________________
 

 

SCHEDA PRATICA SULL'ORGANIZZAZIONE DELLA CAMPAGNA

In ogni città dove siamo presenti (una novantina), preferibilmente in collaborazione con qualcuno degli interlocutori e dei movimenti con i quali siamo o possiamo entrare in contatto, occorre organizzare un evento, un’iniziativa pubblica (con la formula della convenzione, dell’azione pubblica, dell’assemblea di sezione aperta, delle iniziative nelle scuole ecc.).
Allo scopo ogni iniziativa/evento dovrebbe:
A) far riferimento all'appello con il quale si
1 – rivendica la Federazione europea
2 – si chiede la convocazione di un'Asssemblea-Convenzione europea costituente
B) avere l’obiettivo di coinvolgere l’opinione pubblica mostrando come la battaglia per la federazione europea si può collegare ai problemi della società e alle sue rivendicazioni (cahiers de doleance). A questo proposito è evidente che un documento sottoscritto con il movimento X dovrà avere caratteristiche e spunti diversi da un documento sottoscritto con l'organizzazione Y. Ovviamente, se le premesse e le motivazioni espresse nei documenti sottoscritti con le diverse forze saranno diverse, le conclusioni dovranno essere formulate tenendo conto delle rivendicazioni dell'appello;
C) essere inquadrata in un calendario di attività da programmare a livello locale, regionale, nazionale in collaborazione con le varie organizzazioni (a partire da AEDE, AICCRE, Movimento europeo, con il quale è necessario attivare i Comitati regionali);
D) rimanere collegata al sito internet del Mfe e alle pagine dedicate alla Campagna, attraverso i quali sarà possibile recuperare materiale, raccogliere adesioni, tenere aggiornate le informazioni sulle azioni già fatte e quelle ancora da fare;
E) utilizzare le formule più adeguate alle diverse realtà territoriali e cittadine per sensibilizzare e coinvolgere il maggior numero di cittadini, istituzioni, movimenti ('Convenzioni dei cittadini europei', Assemblee di sezione aperte (come si consiglia anche nello Statuto), azioni pubbliche, forum con gli studenti nelle scuole, giornate di mobilitazione ed informazione dell’opinione pubblica ecc.);

F) stimolare la predisposizione e la circolazione di opuscoli e pubblicazioni a sostegno della Campagna (per esempio con la formula: "Questa iniziativa ė a sostegno della Campagna per la Federazione europea", indicando l'indirizzo del sito della Campagna).

 

COSA FARE DOPO OGNI INIZIATIVA E CON LE FIRME RACCOLTE

Allo scopo di rendere efficace il coinvolgimento delle sezioni e far giungere da più centri la voce dei cittadini ai destinatari delle nostre rivendicazioni, ogni Centro regionale dovrebbe stimolare e coordinare le iniziative delle diverse sezioni per promuovere le attività nelle diverse città. La Segreteria nazionale promuoverà degli incontri interregionali con i responsabili regionali e locali di sezione. Dopo ogni iniziativa, adesione all'Appello o raccolta di un numero significativo di firme alla Petizione (per numero o rilevanza dei firmatari), ogni sezione dovrebbe:

A) segnalare alla Segreteria nazionale e alla redazione dell'Unità europea l'attività svolta;
B) inviare lo stock di Petizioni o l'Appello firmati (che andranno fotocopiati per essere inviati in copia ai vari destinatari) a:
- Presidente Parlamento europeo
- Presidente del Commissione europea
- Presidente del Consiglio europeo
(si allega un possibile modello per la trasmissione degli appelli).
Alla vigilia di ogni Comitato centrale, verrà organizzato un evento (tavola rotonda, conferenza stampa, altro) incentrato sulla Campagna;
C) inviare copia degli appelli firmati alla Segreteria nazionale o, in alternativa, caricare via internet i nomi dei firmatari (si allega il modello per la trasmissione degli appelli). Per ovvii motivi le firme di personalità o enti vanno tempestivamente segnalati alla Segreteria nazionale e alla redazione dell'Unità europea.


 

PRIMO ELENCO DI INDIRIZZI A CUI INVIARE GLI APPELLI FIRMATI

 

(evidentemente anche altri nomi possono essere aggiunti all’elenco dalle sezioni)

Al Presidente del Parlamento europeo
Martin SCHULZ
PHS 11 B 011
60 rue Wiertz
1047 BRUXELLES, Belgium

Al Presidente della Commissione europea
José Manuel BARROSO
1049 Brussels, Belgium

Al Presidente del Consiglio europeo
Herman Van ROMPUY
President of the European Council
rue de la Loi 175
1048 BRUXELLES

Indirizzi dei leaders dei principali partiti politici rappresentati in Parlamento

PD
On. Pier Luigi Bersani
Camera dei Deputati
00186 ROMA RM

PDL
On. Angelino Alfano
Camera dei Deputati
00186 ROMA RM

FLI
On Gianfranco Fini
Camera dei Deputati
00186 ROMA RM

Partito Radicale
On. Sen. Emma Bonino
Senato della Repubblica
00186 ROMA RM

Lega Nord
On. Roberto Maroni
Camera dei Deputati
00186 ROMA RM

IDV
On. Antonio Di Pietro
Camera dei Deputati
00186 ROMA RM

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE