Giovedì 11 gennaio Piero Fassino ha incontrato a Roma Giorgio Anselmi e Paolo Acunzo, presidente e vicepresidente del Movimento federalista europeo.

Giovedì 11 gennaio, nella sede di via Sant'Andrea delle Fratte a Roma Piero Fassino, responsabile esteri del Partito democratico, ha incontrato Giorgio Anselmi e Paolo Acunzo, presidente e vicepresidente del Movimento federalista europeo. Dall'incontro è emersa una comune consapevolezza dei rischi che corre l'Italia se non verrà proseguito il cammino riformatore, che è anche la condizione perché il nostro Paese possa avere un importante ruolo nel definire quel nuovo assetto dell'Unione europea, ed in particolare dell'Eurozona, che le coraggiose proposte avanzate dal Presidente francese Macron, nonché  dallo stesso Governo italiano, e la probabile formazione di un esecutivo di grande coalizione in Germania rendono oggi possibile.
Nell'incontro è stata anche sottolineata l'importanza che già dalla campagna elettorale si metta in risalto la vera alternativa che sta di fronte all'Italia: legare sempre più strettamente il proprio futuro all'Europa e contribuire così alla soluzione di problemi epocali come la riconversione ecologica dell'economia, la disoccupazione, la sicurezza, l'immigrazione, il rapporto con la Russia, lo sviluppo dell'Africa, la pacificazione del Medio Oriente; oppure lasciarsi sedurre dalle sirene populiste e nazionaliste, con il sicuro esito di una marginalizzazione in Europa e con il pericolo di una rottura della stessa unità nazionale.

Dopo l'incontro è stato diramato un comunicato congiunto PD - MFE.

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE