Le manifestazioni, indette dal Partito democratico per la difesa della costituzione e del Presidente Mattarella, hanno preso, vista anche la conclusione della vicenda legata alla formazione del governo, un connotato molto più marcatamente europeista.

La scelta europea è quindi diventata il tema ricorrente degli slogan, della scenografia della piazza e dei principali interventi.

Il tema europeo sembra destinato a diventare sempre più centrale nei mesi che verranno (con le elezioni europee praticamente alle porte) e l'attenzione verso il MFE e il suo messaggio politico sembra destinata a crescere.

La manifestazione di Roma

La scenografia del palco, con la cornice dello schermo gigante, riprendeva i colori delle bandiere italiana ed europea, mentre era molto visibile, grazie alla sua collocazione sotto la postazione delle telecamere, lo striscione "Per un'Italia europea" portato del MFE. Tante le bandiere europee  portate in piazza dai cittadini e dai simpatizzanti del PD e delle varie organizzazioni che hanno aderito alla manifestazione, ma soprattutto erano ben visibili le nostre bandiere con la E verde, ripetutamente riprese e fotografate.

L'intervento di Luisa Trumellini (unica rappresentante, oltre a Maurizio Martina, di una forza politica, mentre gli altri intervenuti erano di cittadini rappresentanti dei mondi della società e del lavoro) è stato molto applaudito, soprattutto in alcuni passaggi, quando ha ringraziato Mattarella per aver svelato l'inganno sull'Euro e averlo difeso e quando ha ricordato l'obiettivo federale della costruzione europea.
La presenza federalista si è fatta quindi notare, per la chiarezza di messaggio e per il rilievo ottenuto sia dall’intervento dal palco che per la visibilità sulla piazza.

Anche Maurizio Martina, nel suo discorso, ha mostrato una forte consapevolezza della criticità dell’attuale  fase politica e della conseguente necessità per il Pd di mettere le questioni europee al centro della propria proposta. Sono da sottolineare la chiara affermazione che "la sovranità dell'Italia è la sovranità dell'Europa" e l'esortazione ai suoi compagni di partito ad essere meno "presuntuosi" e a mettere in campo una maggiore capacità di ascolto.

(Ugo Ferruta, Presidente MFE Roma)

 

Registrazione video dell'intervento di Luisa Trumellini dal palco >>>

 

La manifestazione di Milano

Anche la manifestazione che si è tenuta in Piazza della Scala a Milano, in contemporanea con quella di Roma, ha ottenuto un buon successo: la piazza era gremita di persone, in gran parte comuni cittadini.

Dopo la visione in diretta sulle schermo gigante degli interventi da Roma, si sono succeduti gli interventi di alcuni rappresentanti locali della politica e della società, con un discreto taglio europeista. In particolare è stata rimarcata la necessità di non toccare l’euro e di riformare le istituzioni europee in senso democratico, ricordando con una certa enfasi il Manifesto di Ventotene e i Padri Fondatori e mettendo in guardia contro nazionalismo e sovranismo, i mali del passato.
Sono anche stati ringraziati i gruppi presenti, citando il MFE per primo.

Buona ed efficace è stata la presenza in piazza dei federalisti, giunti, oltre che da Milano, da Sondrio, Pavia, Novara, Verona ed Erba con tre striscioni, un grande sventolio di bandiere, gli slogan federalisti scanditi dai militanti e la distribuzione dei volantini che sono andati a ruba.

(Paolo Lorenzetti, Segretario MFE Milano)

 

Le altre iniziative del MFE a sostegno del Presidente Mattarella e per un'Italia Europea >>>

 

Roma, piazza Santi Apostoli

 

Milano, piazza della Scala

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE