Sabato 10 novembre, a Roma, con un’iniziativa in Piazza Ss. Apostoli, il Movimento Federalista Europeo, insieme ad EuropaNow - l’associazione fondata da Eric Jozsef, corrispondente in Italia di Libération -  ha aderito alla manifestazione  "The European Balcony Project”, promosso da Ulrike Guerot del European Democracy Lab, e Robert Menasse: in oltre 150 città, gruppi di cittadini si sono riuniti contemporaneamente per proclamare la Repubblica europea e dare vita ad un ampio dibattito sulla democrazia e su cosa significhi essere cittadini europei. "L'Europa non è integrazione di Stati, ma unione di persone", è lo slogan che è risuonato nei teatri, nelle piazze e in altri luoghi pubblici delle città europee per rivendicare una Repubblica Europea in cui tutti i cittadini abbiano gli stessi diritti civici, al di là degli Stati nazionali. In un’intervista su Repubblica, il 9 novembre, Robert Menasse, da Berlino, aveva voluto riassumere così il valore della mobilitazione: "L'Europa politica è urgente e servono un governo unico, un Parlamento vero. Alla lunga anche il mercato unico o la moneta comune non possono sopravvivere senza una testa politica”. I federalisti hanno partecipato a questa manifestazione anche a Varese, insieme ad altre associazioni.

 

I giovani del MFE al Palazzo Estense di Varese.

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE