Sono molte anche questo mese le iniziative delle sezioni MFE/GFE presso i partiti, le associazioni ed i cittadini per promuovere gli obiettivi della campagna. Ne pubblichiamo alcune.

 

Asti

Si è tenuto venerdì 23 Novembre, nell’Aula Magna dell’Università di Asti, il convegno organizzato dal Movimento Federalista Europeo, di concerto con l'Ordine degli Avvocati di Asti e la locale Sezione della Camera Penale “Vittorio Chiusano”.
I saluti istituzionali sono stati portati dal Segretario Regionale Piemontese MFE Stefano Moscarelli, dal Presidente della Sezione astigiana della Camera Penale Avv. Alberto Avidano e dal Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Asti Avv. Marco Venturino.
Il titolo “Italia e Unione Europea: verso un diritto comune?” ha introdotto ai temi affrontati dai vari esperti chiamati per l’occasione e moderati dall'Avv. Denise Laforé: la Prof.ssa Serena Quattrocolo, dell'Università del Piemonte Orientale, ha illustrato diversi istituti disciplinati da direttive dell’UE e direttamente spendibili nel nostro ordinamento; la Dott.ssa Giulia Moiso, notaio, è entrata nello specifico della materia delle successioni internazionali; l'Avv. Davide Arri, del MFE, ha illustrato la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione; l'Avv. Alberto Frascà, Presidente della Sezione MFE di Torino, ha delineato il lungo processo di integrazione europea a livello istituzionale.

I lavori del convegno hanno evidenziato come l'Europa dei diritti sia la punta di diamante del percorso d'integrazione europea: il vecchio continente ha già ad oggi in vigore un raffinato diritto comune che unisce tutte le giurisdizioni continentali e nazionali nell'applicazione di importanti principi e valori condivisi.
Si tratta ora di portare a completo compimento il cammino federale volto a condurre agli “Stati Uniti d'Europa”, come auspicato anche dall'Avv. Piero Calamandrei, uno dei nostri più autorevoli padri costituenti.

 

Bologna

Il 6 novembre la Gioventù Federalista Europea di Bologna ha invitato i soci e i simpatizzanti di ISSUE (Iniziativa Studentesca per gli Stati Uniti d'Europa) a partecipare ad una riunione aperta in cui si è parlato delle proposte politiche ed eventi da realizzare insieme sul territorio bolognese per i prossimi mesi.

Sono poi proseguite le iniziative della rassegna “Dall’euro all’Europa federale” alla quale hanno aderito numerose associazioni di Bologna e che andranno avanti fino alle elezioni europee del prossimo maggio:

  • Lunedì 12 novembre ha avuto luogo un dibattito pubblico su “La galassia nera. Forme di neofascismo sui social network” in cui è stata presentata un’inchiesta di “Patria Indipendente” su questo tema.
  • Martedì 20 novembre ha avuto luogo un dibattito dal titolo “Europa immaginata, Europa realizzata. Idee e rappresentazioni fra XIX e XXI secolo” in cui ci si è chiesti se l’Europa attuale rappresenti un modello sufficiente a realizzare le aspirazioni dei cittadini europei e che cosa sia necessario per completare il cammini intrapreso.

 

Faenza

Il Movimento Federalista Europeo di Faenza ha organizzato per il 17 novembre un incontro-dibattito in vista delle elezioni europee sul tema della Difesa europea, relatore: Domenico Moro, membro dell’Unione Europea dei Federalisti e coordinatore dell’Area Sicurezza e Difesa del Centro Studi sul Federalismo di Torino.

 

Gallarate

Giovedì 29 novembre si è tenuto presso il CUAC un incontro di discussione sul tema “L'Italia e l'Europa fra scontro e trattativa“, per delineare la natura del conflitto in atto ed i temi della politica economica nel rapporto tra l’Italia e l’Unione Europea. L’incontro ha visto tre brevi relazioni introduttive:

  • L’architettura delle regole europee sulla moneta e i bilanci degli Stati (a cura di Davide Giamborino)
  • La manovra finanziaria del governo italiano (a cura di Carlo Benetti)
  • Il debito pubblico nazionale nell’area monetaria europea: la responsabilità della politica (a cura di Massimo Pellizzato)

 

Latina

Nell’ambito della campagna “Per un’Italia europea in un’Europa federale”, la sezione del MFE di latina insieme al PD provinciale hanno organizzato una serie di dibattiti:

Il primo si ha avuto luogo il 15 novembre con il titolo "Un piano per l'Europa. Sviluppo sostenibile e occupazione. Verso gli Stati uniti d'Europa" ed è stato introdotto da Andrea Santilli, segretario PD di Cisterna. Sono intervenuti Claudio Moscardelli, già senatore della Repubblica e segretario Provinciale del PD, Mario Leone, segretario MFE Lazio, e Alberto Majocchi, già ordinario di Scienza delle finanze all’Università di Pavia.

Martedì, 27 novembre ha avuto luogo ad Aprilia un dibattito sui progetti di riforma dell'eurozona con il titolo "Integrazione economica e riforma dell'euro. Verso gli Stati Uniti d'Europa". Sono intervenuti di Claudio Moscardelli, segretario della Federazione pontina del PD, Alfonso Longobardi segretario del PD di Aprilia, Mario Leone segretario regionale del Movimento Federalista Europeo e il prof. Fabio Masini docente alla facoltà di Scienze politiche, Università Roma Tre.

Un terzo dibattito si è tenuto giovedì 29 novembre con il titolo "Riforma dei Trattati europei. Verso gli Stati uniti d'Europa". Tra gli interventi programmati: Claudio Moscardelli, già senatore della Repubblica, segretario Provinciale del PD di Latina, Mario Leone segretario MFE Lazio e Francesco Gui, professore di Storia moderna Università la Sapienza di Roma, presidente MFE Lazio. E' intervenuta Sandra Pedagna Leccese segretaria della sezione di Gaeta del MFE.

 

Padova

Massimo Contri, della Direzione nazionale del MFE, è stato invitato alla Convention di +Europa che ha avuto luogo a Padova il 24 novembre per tenere la prima relazione.

 

Pavia

Il 4 dicembre si è tenuto a Pavia il secondo dibattito del ciclo organizzato dalla sezione cittadina del MFE a sostegno della campagna “Per un’Italia europea in un’Europa federale”. Dopo aver coinvolto nel primo incontro le associazioni delle attività economiche locali, è stata la volta delle tematiche sociali. Titolo del dibattito: “I nostri valori, il nostro futuro: solidarietà, integrazione, inclusione sociale, welfare”.

Massimo De Paoli, sindaco di Pavia, ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale.


 

Roma

Mentre le elezioni europee si avvicinano, risulta sempre più urgente trasmettere l’importanza del progetto europeo e del suo avvenire, smentendo il flusso continuo di false informazioni e rafforzando la capacità critica di indicare "la giusta via da percorrere".

Con questo spirito l’MFE di Roma ha organizzato due iniziative presso ll’Università Liuss e l’Università La Sapienza per proseguire il dialogo con i giovani sul futuro dell’Unione Europea e sulla prospettiva federale del Manifesto di Ventotene.

 

Torino

A maggio 2019 , quasi 500 milioni di cittadini europei saranno chiamati alle urne per le elezioni del Parlamento Europeo. Per discutere delle posizioni dei partiti europei in vista in vista di una campagna elettorale che deciderà del destino della nostra Europa, i federalisti di Torino hanno invitato i loro concittadini ad un dibattito il 17 novembre.
Il programma prevedeva:

  • Introduzione di Riccardo Moschetti, Centro Einstein di Studi Internazionali
  • La questione sociale: come i partiti europei riescono a intercettare i bisogni dei cittadini europei. Un'analisi della comunicazione su Twitter. (Martina Zaghi per EuVisions)
  • Osservare gli scenari politici internazionali ed europei: un'analisi delle scorse elezioni europee, e possibili scenari futuri (Leonardo Veneziani Gioventù Federalista Europea)

Sempre a Torino, il 15 e 16 novembre, ha avuto luogo un importante convegno dal titolo "Il Parlamento Europeo e le sue sfide: dibattiti, proposte e ricerca di consenso", organizzato da Culture Politica Società, To-Europe, Cattedra Jean Monnet, Ufficio a Milano del Parlamento Europeo, con il contributo del Consiglio Regionale del Piemonte e della Consulta Regionale Europea e in collaborazione con Europe Direct Torino.

La prima sessione ("I gruppi politici al Parlamento Europeo e le riforme istituzionali (1979-2009)") è stata presieduta e introdotta da Sergio Pistone, della Direzione Nazionale del MFE.
Hanno preso parte all'evento gli euro-deputati Mercedes Bresso e Brando Benifei, del Board del Gruppo Spinelli al Parlamento europeo, entrambi iscritti al MFE.

 

Treviso

 “Quale futuro per l’Europa? Oltre i nazionalismi, verso la Costituente europea” è il titolo del dibattito pubblico organizzato dal MFE di Treviso il 25 novembre in cui si è discusso delle possibili vie per il superamento della crisi sistemica che da troppo tempo sta attraversando l'Unione Europea.

All’incontro hanno partecipato:

  • Elly Schlein, eurodeputa, gruppo S&D/Possibile
  • Michele Fiorillo, ricercatore, Coordinamento nazionale Diem25.official/European Spring
  • Pier Nicoletti, presidente MFE Castelfranco Veneto

 

Varese

La sezione MFE/GFE di Varese ha tenuto il 26 novembre un’assemblea aperta alle forze politiche e sociali per discutere dei progetti in vista delle elezioni europee del 26 maggio 2019.

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE