L’elezione di David Sassoli alla presidenza del PE è una buona notizia per i federalisti, e per il MFE in particolare.
Sassoli, che è stato anche nostro iscritto presso la sezione di Roma e che ha sempre aderito ai nostri appelli, in campagna elettorale ha anche firmato la nostra Dichiarazione di impegno durante un incontro organizzato dalla sezione di Roma.

Il suo impegno federalista ha trovato riscontro nel discorso di insefiamento: "dobbiamo recuperare lo spirito di Ventotene e lo slancio pionieristico dei Padri Fondatori [...] In questi mesi, in troppi, hanno scommesso sul declino di questo progetto, alimentando divisioni e conflitti che pensavamo essere un triste ricordo della nostra storia. I cittadini hanno dimostrato invece di credere ancora in questo straordinario percorso, l’unico in grado di dare risposte alle sfide globali che abbiamo davanti a noi.
Dobbiamo avere la forza di rilanciare il nostro processo di integrazione, cambiando la nostra Unione per renderla capace di rispondere in modo più forte alle esigenze dei nostri cittadini e per dare risposte vere alle loro preoccupazioni, al loro sempre più diffuso senso di smarrimento".

Sulla base di queste premesse, il Presidente e il Segretario del MFE hanno inviato ieri al Presidente Sassoli una lettera di congratulazioni.


 

Alla cortese attenzione del Presidente del Parlamento europeo On. David Sassoli

Pavia, 4 luglio 2019

Signor Presidente,

a nome dei federalisti europei italiani ci congratuliamo vivamente con lei per la sua elezione alla presidenza del nuovo Parlamento europeo. Lo riteniamo un riconoscimento meritatissimo alla serietà del lavoro da lei svolto in questi anni per l‘Europa, e un messaggio di speranza per il nostro paese che vede riconosciuto il valore dell’impegno pro-europeo a sostegno di un’Europa più unita e di un’Italia europea, a dispetto del ruolo che in questa fase vogliono giocare il governo e la maggioranza parlamentare.

Il suo discorso inaugurale è stato ricco di richiami alle responsabilità che il Parlamento dovrà assumersi in questi prossimi anni per rendere l’Unione europea capace di essere all’altezza delle esigenze dei suoi cittadini e delle sfide della nuova fase della politica internazionale, sul piano economico, ambientale, della politica estera. Vi abbiamo ritrovato l’eco della nostra dichiarazione di impegno che lei ha sottoscritto nell’incontro con la sezione MFE di Roma durante la campagna elettorale. Non possiamo che esserle grati per queste parole.

I cittadini europei ripongono grande fiducia nella possibilità che il Parlamento europeo possa effettivamente guidare il processo di profonda riforma di cui l’UE ha bisogno; e siamo certi che ora possono contare sulla sua visione federalista e sulla sua leadership. Torna più che mai attuale l’esempio di Altiero Spinelli, che nella prima legislatura del Parlamento europeo seppe aggregare i gruppi politici per portare il Parlamento ad approvare un’innovativa Proposta di Trattato. Anche oggi servono politici coraggiosi, capaci di raccogliere tutte le forze favorevoli ad un’Europa forte e democratica, sovrana e solidale – in una parola, federale – per portare a compimento il progetto originario dei Padri fondatori.

Come federalisti europei siamo pronti ad impegnarci in questa battaglia politica, facendo tutto quanto in nostro potere per sostenerla e animarla.

Le trasmettiamo quindi con grande stima i nostri più fervidi auguri di buon lavoro. Con viva cordialità,

Giorgio Anselmi – Presidente nazionale
Luisa Trumellini – Segretaria nazionale

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE