Il Presidente dell'Unione Europea dei Federalisti è stato chiamato a far parte dei consiglieri del Primo Ministro francese come responsabile delle politiche europee, con l'incarico di monitorare l'avvio della nuova legislatura europea in relazione sia al Parlamento sia alla Commissione UE. E' previsto che mantenga l'incarico fino al 31 ottobre, giorno in cui sarà parlamentare europeo a pieno titolo dopo l'uscita del Regno Unito dall'UE.
Dopo la notizia Gozi ha dichiarato che "il governo francese e il Primo Ministro hanno compiuto un atto coraggioso e lungimirante, perché la politica europea sarà efficace in futuro quanto più sarà transnazionale. Ed essere transnazionale significa anche riunire europei di nazionalità diverse che condividono gli stessi progetti europei", "Questa è una fase molto delicata e si aprono mesi decisivi per dare forma alla strategia europea dei prossimi anni".
Compito di Gozi sarà anche quello di promuovere la "Conferenza per l'Europa" proposta dal Presidente Macron nel Manifesto Per un Rinascimento europeo pubblicato il 4 marzo scorso, proposta che è stata ripresa  dai gruppi politici pro-europei nel nuovo Parlamento europeoe e da Ursula von der Leyen nella sua risposta scritta al gruppo degli S&D e a quello di Renew Europe, nonché nel suo discorso di investitura al Parlamento europeo in occasione della sua elezione.

Le prospettive della "Conferenza per l'Europa" sono state al centro del dibattito pubblico organizzato il 26 luglio dalla sezione romana del MFE nell'ambito della Festa dell'Unità di Roma 2019, alla quale Gozi ha partecipato insieme a Luisa Trumellini, Segretaria nazionale del MFE, e Antonio Argenziano, Segretario nazionale dell GFE.
Durante il dibattito si è discusso delle sfide esterne ed interne che l'Europa deve affrontare, dei risultati delle ultime elezioni europee, positivi per le prospettive di rilancio del processo di integrazione europea, e dei passi concreti che sono necessari perché avvenga quel passaggio politico che porti ad una rifondazione dell’Unione europea con la creazione al suo interno di un nucleo politico dotato di poteri e strumenti di governo autonomi dagli Stati. La "Conferenza per l'Europa" diventa quindi il luogo naturale in cui i cittadini possono confrontarsi con le forze politiche su questi temi, come primo passo verso l'istituzione di una Convenzione per la creazione di un'Europa sovrana, che torni protagonista sulla scena mondiale e possa finalmente dare risposte a quei problemi che le attuali istituzioni europee si sono dimostrate incapaci di risolvere.

La registrazione video dell'incontro è stata realizzata da Radio Radicale ed è disponibile sul sito Web dell'emittente (cliccare qui).

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE