E' disponibile su ISSUU (qui) e in formato PDF (qui) il nuovo numero de L'Unità europea. Il Direttore Antonio Longo ne accompagna l'uscita con questo breve pezzo di presentazione.

"La maggioranza politica che si è costituita nel Parlamento europeo con l’elezione di Ursula Von der Leyen a Presidente della Commissione rappresenta la chiave di volta del nuovo quadro europeo.

Per la modalità della sua elezione, per il programma presentato e per i suoi primi passi possiamo dire che siamo in presenza di un ulteriore sviluppo di un governo politico dell’Unione. Certamente i governi nazionali hanno cercato (e cercheranno ancora) di ricondurre al Consiglio europeo gli sviluppi del processo politico, ma l’alleanza di fatto che si è costituita tra Parlamento e Commissione consente di affermare che la bilancia del potere si sta spostando dagli Stati all’Europa, dal metodo intergovernativo a quello federale.

Un effetto di questo cambiamento si è immediatamente manifestato con la crisi di governo in Italia. Il M5S è, di fatto, passato nel “campo europeo”, una scelta strategica, la cui conseguenza è risultata presto chiara: per un paese come l’Italia è impossibile stare in una maggioranza europea e contemporaneamente governare con chi sta all’opposizione in Europa. Il potere europeo, sia pur in forma incompleta, è già un magnete, dunque esiste.

Ora la nuova maggioranza europea ha bisogno di consolidarsi. Può farlo solo sviluppando quelle politiche in cui si manifesta ancora una carenza di potere europeo: la politica migratoria, quella per uno sviluppo sostenibile e per un sistema di sicurezza comune (difesa e politica estera).

Le “politiche da fare” costituiscono dunque il grande cantiere di lavoro per la nuova legislatura europea che si apre. Ed il modo più concreto sia per rispondere alla domanda politica che è venuta dall’elezione europea sia per sviluppare il potere federale contenuto nelle istituzioni comunitarie.

Un grande progetto europeo è dunque necessario, per completare l’unità europea e per avviare quel nuovo ordine mondiale capace di affrontare le sfide planetarie che si pongono all’umanità."

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE