L'Unità Europea N. 2017/5 settembre-ottobre

Leggilo on-line con

Scaricalo e leggilo in PDF

Sommario:
Il punto / Discorso di Macron / Crisi italiana Crisi europea / Economia / UEF Eventi Parigi / Discorso di Juncker / Catalogna e interdipendenza / Rivoluzione d'Ottobre / Osservatorio federalista / Attività delle sezioni / Il Faro di Ventotene / Seminari federalisti

Leggi gli articoli on-line ...

 

Il discorso di Macron alla Sorbona ha riaperto la partita europea creando una straordinaria opportunità per il rilancio dell’Europa in chiave federale. Una sfida anche per l'Italia.

 

Il discorso del Presidente della Francia, Emmanuel Macron, irrompe sulla scena politica europea con la forza della visione che rompe un antico tabù (la sovranità europea) e della determinazione nel perseguire il progetto europeo con il coinvolgimento dei cittadini.

Le due grandi voci da aggredire sono gli sprechi della spesa pubblica e l’evasione fiscale, frutto anche di storici intrecci tra illegalità economica e corruzione politica.

 

Il libro di Sergio Fabbrini Sdoppiamento, affronta due questioni cruciali del processo di integrazione europea: da un lato la questione della creazione di un nucleo più integrato di Stati all’interno dell’Unione, dall’altro la questione delle modalità di tale trasformazione e del metodo sul quale il funzionamento del nucleo politico dovrebbe fondarsi.

La Cina, non è solo una superpotenza economica ma anche dal punto di vista politico, con una graduale e sottile penetrazione nelle zone deboli del pianeta. Come si comportano le leadership europee nei confronti di questa politica in Africa e Medio Oriente?

Nonostante la Commissione abbia manifestato una più forte volontà politica nel contrastare le pratiche di dumping, le istituzioni europee restano deboli nei confronti dei paesi quali Cina e India.

Ogni anno il Presidente della Commissione tiene nell’aula del Parlamento un discorso sullo ‘Stato dell’Unione’, in cui delinea il programma per il futuro. Il discorso di quest’anno registra il cambiamento del clima politico in Europa, sia per la ripresa economica sia soprattutto per la percezione, da parte dell’opinione pubblica, del fatto che il ‘progetto europeo’ può tornare in campo.

In Europa stiamo vivendo una grande transizione dal modello dello Stato nazionale a quello dello Stato sovranazionale.
La sovranità nazionale non regge più, ma troppi europei continuano a cercare false soluzioni.

 

Il mondo adriatico è tornato ad essere fortemente interconnesso, un vero e proprio spazio comune nel quale si intrecciavano lingue, tradizioni, culture e commerci.

 

A cento anni dalla Rivoluzione d’Ottobre molti s’interrogano sul suo significato storico. Il pensiero federalista afferma il valore della pace grazie al superamento della sovranità assoluta degli Stati, rendendo possibile un ampliamento dei valori liberali, democratici e socialisti, fino alla loro tendenziale realizzazione per tutti gli uomini. Esiste dunque una continuità storica tra le grandi rivoluzioni del passato e la rivoluzione federalista.


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE