FARE PRESTO!

CONTRO IL TERRORISMO E LA PAURA, UNIONE POLITICA DELL'EUROPA SUBITO

 

Nell'unirsi al cordoglio e alla ferma condanna di tutta la comunità democratica per i barbari attentati di Parigi e l'uccisione di tanti cittadini innocenti, il Comitato centrale del MFE, riunito a Roma il 14 novembre, sottolinea il momento di estremo pericolo che incombe sull'Europa e sui suoi valori democratici e civili.

On. Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati

Signora Presidente,

ci permettiamo di farLe giungere tramite i federalisti europei toscani l’apprezzamento del MFE per quanto sta facendo per stimolare e sensibilizzare la classe politica, l’opinione pubblica ed i giovani sull’urgenza di costruire gli Stati Uniti d’Europa.

On. Paolo Gentiloni

Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Signor Ministro,

desideriamo esprimerLe l’apprezzamento del MFE per le dichiarazioni che ha rilasciato al Corriere della Sera sulla necessità “di costruire un’Unione a due cerchi concentrici”, e sul fatto che  “il nucleo della moneta unica è nelle condizioni di integrarsi su diversi piani, compreso quello militare”.

SENZA L'EUROPA SI DISFANO GLI STATI

Il referendum scozzese era stato un campanello d'allarme. Gli Stati nazionali, anche quelli di più antica tradizione e storia, sono ormai dei vasi di coccio in balia degli eventi. Le elezioni catalane l'hanno dimostrato in modo ancora più evidente: nel Parlamento regionale gli indipendentisti hanno la maggioranza dei seggi. Come in Scozia, i separatisti non hanno per intanto la maggioranza dei voti, ma ci sono andati ancora più vicino. La partita rimane aperta in entrambi i casi. Anche in altri Paesi non mancheranno di certo seguaci ed imitatori.

 

DOPO LE PAROLE, I FATTI

 

Sono bastate due settimane di arrivi in massa per mettere in serie difficoltà il Land più ricco e popoloso della Germania, la Baviera. Sono bastate due settimane di pressioni migratorie per costringere il Governo tedesco a limitare la sua generosa politica di accoglienza verso i profughi, soprattutto siriani, provenienti dal Medio Oriente. Sono, quindi, bastate due settimane per dimostrare con l'evidenza dei fatti che nemmeno lo Stato più importante dell'Unione europea è in grado di rispondere ad un problema epocale come quello dell'immigrazione, che in prospettiva implica la ridefinizione di una cittadinanza europea basata sulla residenza.

Nella riunione svoltasi a Strasburgo il 9 settembre, il Gruppo Spinelli ha adottato una decisa presa di posizione a favore del consolidamento dell'unione nell'ambito dell'eurozona, in cui si afferma:

"Greater clarity is required on the key elements of the economic, fiscal and political union ... A fiscal and economic union cannot remain only a set of rules for national economies but should move towards a system of further sovereignty sharing within common and strong institutions.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi

Signor Presidente,

i fatti Le stanno dando ragione. La crisi greca e le proposte che vengono da Francia e Germania confermano che l’Europa non può limitarsi alla manutenzione dell’esistente.


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE