MarchEu_03.jpg


Lettere, messaggi

Dear Presidents, Dear Friends,

I’m writing to you in view of our next meetings.We are living hard European times. However, though shyly, both at the national level (at least among some governments) and at the European level (within the European Commission and the European Parliament), the awareness of the need of a European political relaunch is growing.[...]
The first opportunity is a cultural-political one, and it comes from the relaunch of the Ventotene Manifesto's goals and principles evoked and celebrated by the newspapers and some political leaders during these days.[...]The second opportunity/challenge is an organizational one: it is represented by the 60th anniversary of the Treaty of Rome, next March 25th.

Chancellor Merkel, President Hollande, President Renzi,

in welcoming your decision to come to Ventotene, the island where the idea of a politically united and free Europe was conceived during the second world war, we appeals to you, as holders of the highest offices in the German, French and Italian institutions, to do everything within your power to relaunch the European project by promoting the establishment of an effective democratic supranational system of government of our currency, economy and security.

EVERYONE TO ROME ON 25 MARCH 2017

TO DEMAND A FEDERAL EUROPE!

TUTTI A ROMA IL 25 MARZO 2017

PER RIVENDICARE L’EUROPA FEDERALE!

L’incertezza in cui sono precipitate il Regno Unito, l’Unione europea e l’Eurozona dopo il referendum britannico rischia di avere gravissime conseguenze. Si tratta di un'incertezza ulteriormente amplificata da alcune gravi dichiarazioni da parte di diversi esponenti di governo, come il Ministro Schaeuble, e da una preoccupante tendenza a cercare di mantenere lo status quo.

Signor Presidente,
il Presidente della BCE Mario Draghi ed i governatori delle banche centrali francese e tedesca François Villeroy de Galhau e Jens Weidmann hanno recentemente rivolto un accorato appello ai leader politici sottolineando l’urgenza di dare risposte concrete al problema del governo dell’euro e dell’economia.

Lettera del Presidente e del Segretario dell'MFE inviata al Ministro degli Esteri On. Genitori a seguito delle sue dichiarazioni al Corriere della Sera.

Signor Presidente,
i fatti Le stanno dando ragione. La crisi greca e le proposte che vengono da Francia e Germania confermano che l’Europa non può limitarsi alla manutenzione dell’esistente...

Signor Presidente,
il Suo discorso alla Humboldt di Berlino l’1 luglio scorso è per i federalisti europei una conferma del fatto che Lei è uno dei pochi leader europei che sente con maggior acutezza la necessità di dare un nuovo impulso al processo di unificazione europea e di far tornare l’Europa alla grande politica ed alle grandi visioni. Un atteggiamento questo che non solo condividiamo ma che, per quanto è in nostro potere, cerchiamo di promuovere ed appoggiare attivamente in Italia ed in Europa...

Signor Ministro
desideriamo esprimerLe l’apprezzamento del MFE per la sua presa di posizione (oggi su La Repubblica) a sostegno di una coraggiosa e ambiziosa azione per dare un governo democratico ed un bilancio all’eurozona, sciogliendo nel contempo il nodo del governo delle riforme strutturali nazionali in un contesto di rilancio delle politiche a sostegno dell’occupazione.


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE