In occasione del 9 maggio l'MFE e la GFE organizzano un’iniziativa nazionale insieme al Movimento europeo Italia e all’AICCRE con la partecipazine di esponenti politici europei e nazionali.

Il 9 maggio di 70 anni fa ha segnato l’avvio di un processo rivoluzionario, destinato ad incidere profondamente nella storia dell’umanità: il primo processo democratico di unificazione di Stati sovrani. Stati che si erano combattuti ferocemente fino a pochi anni prima sceglievano di unirsi perché consapevoli di dover costruire insieme una comunità di destino, rendendo “non solo impensabile, ma materialmente impossibile” la guerra sul continente europeo. Si trattava del “primo nucleo concreto di una Federazione europea indispensabile al mantenimento della pace”.

Settanta anni dopo l’Europa celebra questo anniversario minacciata da un pericolo diverso, ma la cui drammaticità non mette meno a rischio la sua coesione e il suo futuro.

La crisi innescata dalla pandemia ci ricorda ancora una volta la vera natura della sfida che l’Unione europea deve ancora affrontare 70 anni dopo l’avvio del processo di unificazione europeo: quella del completamento del suo edificio federale, per superare le carenze strutturali del suo attuale sistema decisionale. La necessità di poter avanzare solo sulla base di compromessi tra i 27 Paesi membri e sul coordinamento delle 27 politiche nazionali in tutti i settori cruciali della vita politica, indebolisce gravemente il valore e la funzione dell’Unione europea come comunità di destino. E’ il momento di costruire una sovranità europea condivisa, sulla base dei principi del federalismo. Spetta innanzitutto al Parlamento europeo, in quanto Assemblea democratica eletta direttamente dai cittadini europei, indicare la via per fare di questa crisi un’opportunità per riprendere il cammino costituente indicato dai Padri fondatori e per costruire l’Europa federale.

E’ questo il senso del messaggio contenuto nella Dichiarazione congiunta del Movimento Federalista Europeo, del Movimento europeo Italia, dell’AICCRE e della Gioventù Federalista Europea per ricordare il 70° Anniversario della Dichiarazione Schuman.

Questo il programma, ancora provvisorio, dell'evento.

 

70° ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE SCHUMAN

LA NUOVA SFIDA PER L’EUROPA

 
Il Presidente del Movimento Europeo Italia Virgilio Dastoli,
con Luisa Trumellini del MFE e Matteo Gori della GFE
insieme all’AICCRE

ne parlano Sabato 9 maggio, dalle 14.30 alle 16.30, con:

Sandro Gozi (Presidente dell’Unione dei Federalisti Europei, Parlamentare europeo)

Stefano Bonaccini (Presidente AICCRE e Presidente Regione Emilia-Romagna)

Brando Benifei (Gruppo Spinelli, Parlamento europeo)

Tommaso Nannicini (Senato della Repubblica, Intergruppo federalista)

Bruno Tabacci (Camera dei Deputati, Intergruppo Federalista)

Antonio Misiani (Viceministro all’Economia)

Debora Serracchiani (Camera dei Deputati)

Domenec Devesa (Gruppo Spinelli, Parlamento europeo)

Daniela Rondinelli (Parlamento europeo)

Monica Frassoni (Verdi Europei)

Giuseppe Gallo (Presidente Fondazione Tarantelli)

 

Link all’evento Facebook dell’incontro on line
https://www.facebook.com/events/s/9-maggio-2020-la-nuova-sfida-p/611610672898695/

Link per l’iscrizione su zoom al webinar:  https://forms.gle/MWrqMFzMFFiZEQnq7

 

 

 


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE