Comunicato stampa del Movimento federalista europeo.

"Riusciranno gli Stati, insieme alle istituzioni europee, spinti dalla necessità di dover affrontare uniti la sfida della pandemia, a fare della crisi, come nel 1950, un’opportunità di crescita, rilanciando il cammino federale? Capiranno che è arrivato il momento di costruire una vera condivisione della sovranità a livello europeo centrata sui valori comuni, per diventare una vera comunità di destino?"

70 anni fa con la sua Dichiarazione, Robert Schuman annunciava all’Europa e al mondo la nascita di una Comunità radicalmente nuova nei principi che la ispiravano e la guidavano. Era l’avvio del primo processo democratico di unificazione di Stati sovrani.
Oggi l’Europa è più minacciata dalla guerra ma da un pericolo, la cui drammaticità non mette meno a rischio la sua coesione e il suo futuro. Per far uscire l’Unione europea dai riti paralizzanti dei meccanismi intergovernativi, oggi, come nel 1950, è giunto il momento di aprire il dibattito e di fare proposte concrete per far emergere l’interesse comune europeo e riprendere il cammino verso l'obiettivo delineato da Schuman di una Federazione europea.

In vista del Consiglio europeo del 23 aprile e delle importanti decisioni che sono all’ordine del giorno, il MFE ha preparato un breve Memorandum indirizzato al Presidente del Consiglio Conte che ha come primi firmatari anche l’on. Tabacci per l’Intergruppo federalista alla Camera e il Sen. Nannicini. In queste ore è inoltre in corso la raccolta di adesioni tra i parlamentari, che renderemo pubblica prima di martedì.

Parlamentari che hanno sottoscritto il documento >>

Comunicato del Movimento federalista europeo sulle conclusioni dell'Eurogruppo del 9 aprile.

Il Movimento Federalista Europeo saluta con sollievo la conclusione raggiunta dai Ministri delle finanze dell’Area Euro e la risposta unitaria e consistente alla crisi che ne scaturisce. Tuttavia, ritiene altrettanto importante valutare tali misure anche nel medio periodo, per capire se, oltre ad offrire una soluzione immediata all’emergenza, aprono anche la via a quel rafforzamento strutturale dell’Unione europea, dei suoi strumenti di intervento comuni, della sua capacità di azione che la gravità del momento rende indispensabile.


Visualizza la mappa delle sezioni MFE Visualizza l'agenda MFE