Nel processo della Conferenza, il 19 aprile 2021 e stata lanciata la piattaforma digitale multilingue (futureu.europa.eu) che resterà operativa per l’intera durata dei lavori della Conferenza.

La piattaforma e considerata l’elemento innovativo e chiave della Conferenza essendo l’unico strumento che consente ai cittadini di presentare le proprie proposte politiche, o sostenere e commentare le idee altrui. E anche il luogo dove tutti possono condividere informazioni sugli eventi della Conferenza e riferire in merito ai rispettivi risultati. Le proposte presentante nella piattaforma saranno oggetto d’esame nei Panel Europei e nella Plenaria della Conferenza sul Futuro dell’Europa.

Dopo circa 4 mesi viene pubblicato il primo Report (cui segue il secondo dopo circa 3 mesi con un aggiornamento1) che offre l’analisi quantitativa e qualitativa dei contributi (proposte, commenti ed eventi) e delle interazioni. Si segnala che questa Relazione e oggetto di analisi e commento anche degli organi della Segreteria dell’UEF e dell’MFE vista la sua importanza nel dare una panoramica per orientare l’azione federalista.

 
Che impatto ha la Piattaforma sul dibattito europeo?
Al momento la piattaforma e utilizzata da soli 31581 soggetti in tutta l’UE. Il dato in sé certifica che la piattaforma rimane uno strumento ancora poco diffuso e conosciuto sia perché non viene pubblicizzata dalle istituzioni nazionali in modo massivo sia perché non viene usata dai cosiddetti corpi intermedi della società come sindacati e partiti, essendo percepito come uno strumento dedicato ai singoli cittadini. Uno dei problemi che si riscontra e la difficolta di accesso e in secondo luogo la dispersività degli argomenti e proposte. Questa ultima considerazione e dovuta al fatto che si iscrive sulla piattaforma compie poche azioni e partecipa poco alle altre idee ed eventi. Infatti e significativo sottolineare che al momento nessuna proposta supera i 600 sottoscrittori.

Come vengono analizzati i contributi sulla Piattaforma? Per mesi tutti i soggetti interessati all’andamento del dibattito sulla Conferenza si sono chiesti come sarebbero state tenute in considerazione le varie proposte visto il loro numero considerevole e la grandissima varietà di proposte. Questa relazione ha valutato i contributi fino al 2 agosto quindi: 7115 idee, 13304 commenti e 2079 eventi.

Le idee sulla piattaforma sono state analizzate e raggruppate per temi e sottotemi da team di specialisti e nella Relazione viene offerta una panoramica di ciascuno dei 9 argomenti definiti sulla Piattaforma (Cambiamento climatico e ambiente, Salute, Un'economia più forte, giustizia sociale e Occupazione, L'UE nel mondo, Valori e diritti, Stato di diritto, sicurezza, Trasformazione digitale, Democrazia europea, Migrazione, Istruzione, cultura, gioventù e sport). Sulla piattaforma esiste un decimo argomento “Altre Idee” ossia le questioni trasversali: per gli esaminatori questa categoria e stata spacchetta e i suoi contributi suddivisi negli altri nove argomenti.

L’analisi qualitativa in particolare include tutte le idee/proposte caricate (anche quelle che hanno pochissimi sostenitori) e tiene in considerazione tutte quelle che apportano un argomento nuovo al dibattito: in pratica se due proposte svolgono lo stesso argomento oppure sono una la mera traduzione dell’altra vengono considerate insieme. Lo scopo dell’analisi e offrire un quadro generale delle proposte attualmente sulla piattaforma: quindi e del tutto normale trovare idee che sono l’una il contrario dell’altra.

 L’analisi quantitativa invece tiene conto delle idee/proposte che hanno ricevuto in ciascun argomento il maggior numero di sostenitori o commenti.

Si segnala che al momento (almeno in questo report) gli eventi vengono tenuti in considerazione solo in relazione a ciascun argomento e non viene tenuto in considerazione il numero di eventi collegati a ciascuna proposta.

Sono tenuti in considerazione i temi e le proposte federaliste nella Piattaforma? Si, i temi federalisti sono stati tenuti in considerazioni nella relazione e la ritroviamo nell’argomento dedicato alla “Democrazia Europea” proprio dove si e concentrato maggiormente l’attività dell’MFE, e delle organizzazioni europee JEF e dell’UEF.

Nella relazione sono richiamate due proposte politiche realizzate proprio dalle organizzazioni federaliste, in particolare JEF e UEF.

Riprendo qui le parole esatte della Relazione anche per mostrare come vengono presentate le proposte dagli analisti secondo il criterio qualitativo e quantitativo. I contributi federalisti li ritroviamo richiamati in due punti che segnalo:

Federalizzazione dell'Unione europea2

[…] A titolo di esempio, un'idea fortemente sottoscritta e discussa sostiene l'istituzione di un'assemblea costituente incaricata di elaborare una Costituzione europea che definisca gli elementi e i principi fondamentali di una federazione europea democratica (si veda l'idea – Strongher Togheter: A democratic European Federation e la proposta lanciata dalla JEF con l’account del suo Presidente Leonie Martin ed e al momento la più votata nella piattaforma tra le idee dell’ambito sulla Democrazia). La discussione comprende anche appelli più specifici a favore di una politica fiscale ed economica comune, di un esercito europeo e della federalizzazione della politica estera, unitamente a una ridefinizione delle istituzioni dell'UE secondo principi federalisti.

Tuttavia, alcuni contributori sono scettici nei confronti della federalizzazione dell'UE e promuovono un decentramento che preveda maggiori poteri per gli Stati membri anziché la federalizzazione (si veda l'esempio di un'idea), con maggiore liberta e rispetto per l'identità degli Stati membri e una cooperazione libera nei settori in cui e utile (si veda l'esempio di un'idea).

Riforme istituzionali

 Un numero considerevole di idee riguarda inoltre in modo più specifico le riforme delle istituzioni europee, volte a migliorarne l'efficienza e la trasparenza e ad avvicinarle ai cittadini. Tra esse vi sono proposte di una riorganizzazione più profonda dell'assetto istituzionale (si veda l'esempio di un'idea). Per quanto riguarda il Parlamento europeo, la richiesta più frequente e che gli sia conferito un effettivo potere di iniziativa legislativa (si veda l'esempio di un'idea), ma si propone anche di attribuirgli poteri di bilancio (si veda l'idea - For a true European democracy: There can be no true European democracy without an autonomous EU fiscal power e la proposta dell’UEF che e anche presente in italiano nell’account MFE sulla piattaforma). La sede del Parlamento europeo e anch'essa oggetto di discussione: alcuni contributori chiedono che sia operata una scelta tra Strasburgo e Bruxelles (si veda l'esempio di un'idea). […]

Considerazioni finali

È parere di chi scrive che:

  • Proposte federaliste. La relazione ha certificato che l’azione dell’MFE e dell’UEF e sul giusto percorso e che non c’e un tabu (almeno in termini di presentazione delle proposte) sui temi di riforma delle istituzioni europee o istituzioni di nuove.
  • Iscriversi sulla piattaforma. La piattaforma, nonostante i suoi numeri ancora non entusiasmanti, e e rimane, l’unico strumento da dove far passare le proposte federaliste verso la Plenaria della conferenza e quindi occorre veicolare quante più persone possibili a iscriversi.
  • Far emergere le proposte federaliste: vista l’enorme dispersione in termini di proposte/idee politiche sulla piattaforma e possibile far emergere le proposte federaliste e farle arrivare all’attenzione della Plenaria della Conferenza solo con un alto numero di sottoscrizioni, in particolare la proposta sulla riforma istituzionale del bilancio dell’UE. Questa azione e come una raccolta firme con la differenza che bisogna registrarsi e agire su una piattaforma. E l’obiettivo non e difficile da raggiungere. Ogni militante e chiamato a sottoscrivere e far sottoscrivere: inoltre la propria sottoscrizione viene resa pubblica e questo potrebbe essere un buon strumento per richiedere il sostegno di tutti quei soggetti politici per poi richiamarli in comunicati e social post.

1 Tutte le relazioni sulla Piattaforma si possono consultare al seguente link: https://futureu.europa.eu/pages/reporting

2 Vedi pag. 45 della Relazione che trovi qui https://futureu.europa.eu/pages/reporting