Il Movimento Federalista Europeo, attraverso le sue articolazioni territoriali, propone alle Amministrazioni locali di sottoscrivere un documento con cui chiedono al Governo italiano, insieme ai nostri rappresentanti in Parlamento, di far propria la proposta di riforma dei Trattati UE approvata dal Parlamento Europeo e di sostenere in tutte le sedi europee la richiesta di avviare la Convenzione e le riforme necessarie per la nascita di un’Europa federale, sovrana e democratica.

Segue il testo dell'appello.

Scarica il file Word 

Qui il materiale scaricabile per sostenere la campagna del MFE.


Gli enti locali per un’Europa solidale e di prossimità

 

Il Consiglio comunale/provinciale/regionale di ………………… riunito il …………….. in seduta aperta alla cittadinanza

CONVINTO

ancora di più di fronte al drammatico ritorno della guerra in Europa e al drammatico conflitto in Medio Oriente della necessità che l’Unione europea sia dotata con urgenza degli strumenti politici e delle risorse finanziarie per poter agire con efficacia ed essere, esternamente, un attore politico internazionale in grado di difendere i valori di democrazia, libertà, pace, ed internamente di farsi carico delle emergenze economiche e sociali che mettono a rischio lo sviluppo e la coesione delle nostre comunità, il futuro industriale e tecnologico del nostro continente, il passaggio ad un modello economico ecologicamente e socialmente sostenibile; 

che gli impegni presi dalle istituzioni europee al termine della Conferenza sul futuro dell'Europa per dare seguito alle proposte elaborate democraticamente dai cittadini europei e dai territori anche in merito alle riforme necessarie per fare dell’Unione europea una vera comunità di destino, solidale e coesa, superando gli egoismi nazionali e il potere di veto dei singoli Stati, non possano essere disattesi senza provocare un vulnus democratico gravissimo; 

PRESO ATTO 

che il Parlamento Europeo

  • il 9 giugno scorso, aveva votato una risoluzione accogliendo le proposte espresse dalla Conferenza sul futuro dell’Europa, e rivolgendo al Consiglio Europeo la richiesta di convocare una Convenzione per aprire una riforma dei Trattati;
  • il 22 novembre ha approvato una risoluzione che accompagna un rapporto dettagliato elaborato dalla Commissione Affari costituzionali (AFCO) con le proposte del Parlamento europeo per gli emendamenti ai Trattati necessari per dare seguito alle richieste della CoFoE e per rendere l’Europa più capace di agire, più coesa e più democratica

SOSTIENE

in quanto istituzione di governo vicina ai cittadini e baluardo di democrazia e partecipazione

la necessità di procedere alla riforma degli attuali Trattati dell’Unione europea come richiesto dal Parlamento europeo 

E CHIEDE PERTANTO

al nostro Governo e ai nostri rappresentanti in Parlamento 

  • di agire uniti come europei e di impegnarsi per rafforzare la nostra casa comune
  • e di sostenere in tutte le sedi europee, e in particolare nel Consiglio europeo, la richiesta di avviare la Convenzione e le riforme necessarie per la nascita di un’Europa federale, sovrana e democratica nel solco di quanto indicato dai Padri fondatori e dal Manifesto di Ventotene.