Domenica 12 dicembre, alle 9.30, in Piazza San Marco a Firenze, la Gioventù Federalista Europea e Il Movimento Federalista Europeo – in concomitanza con uno degli appuntamenti ufficiali della Conferenza sul Futuro dell’Europa tenutosi presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole (un panel che ha visto impegnati 200 cittadine e cittadini da tutto il continente per discutere di valori, stato di diritto, democrazia e sicurezza) – si sono mobilitati per portare la Conferenza sul futuro dell’Europa tra le cittadine e i cittadini, e affermare l’urgenza di costruire un’Europa federale, sovrana e democratica.

A fronte delle grandi sfide della globalizzazione e dei problemi sempre più complessi del nostro tempo – il cambiamento climatico, la transizione digitale, la difesa dello stato di diritto e dei diritti umani, la politica estera e di sicurezza – i federalisti hanno voluto ribadire che la Conferenza deve essere un momento di reale democrazia partecipativa e farsi l'occasione per avviare il necessario percorso di profonde riforme dell'architettura istituzionale dell’Unione, a partire dalla realizzazione di un'unione fiscale, con l’obiettivo di costruire una vera democrazia europea federale.

Con loro anche Guy Verhofstadt, Parlamentare europeo e co-Presidente della Conferenza sul futuro dell’Europa che ha aperto la manifestazione.

Sono poi intervenuti: Luisa Trumellini, Segretaria generale del Movimento Federalista Europeo; Antonio Argenziano, Presidente della JEF Europe; Matteo Gori, Segretario generale della Gioventù Federalista Europea; Desideria Mini, dell’Assemblea nazionale di Più Europa; Lorenzo Stefani, di Volt Firenze; Matteo Picciati, Giovani Democratici/Young European Socialists; Luca Fidia Pardini, di Giovani Europeisti Verdi di Firenze; Giulio Saputo, Presidente dell’Assemblea del Consiglio Nazionale dei Giovani; Sara Bertolli, Segretaria della GFE Toscana

L’unica via per l’Europa di oggi è ritornare al futuro che avevano immaginato i padri fondatori, a partire dal Manifesto di Ventotene, e costruire un’Europa federale.

Campagna del MFE per la Conferenza sul futuro dell'Europa >>