Comunicato stampa CIME - MFE - GFE (English version)

Lunedì 25 marzo a Montecitorio il Presidente del Consiglio incaricato Pierluigi Bersani ha ricevuto una delegazione delle organizzazioni federaliste composta da Pier Virgilio Dastoli e Stefano Milia (CIME), Lucio Levi e Franco Spoltore (MFE), Federico Butti e Simone Vannuccini (GFE) nel quadro delle consultazioni per la formazione del governo italiano.

Durante l'incontro è stata ribadita una piena convergenza riguardo alla prospettiva degli Stati Uniti d'Europa, anche a partire dall'Eurozona e il fatto che l'Europa sarà uno dei punti principali di nuovo Governo di cui si sente urgente necessità per far pesare anche il ruolo dell'Italia. Il Presidente incaricato Bersani ha sottolineato che la situazione economica del Paese è drammatica e si deve ripartire dall'Europa per rilanciare lo sviluppo e quindi il lavoro: la questione europea deve diventare un affare domestico per l'Italia. C'è una urgentissima necessità di rilanciare la partecipazione dei cittadini e la democrazia europea per fronteggiare il distacco enorme che esiste tra le decisioni prese e il controllo democratico.   A questo proposito si è concordato sul fatto che le elezioni europee del 2014 i partiti dovranno presentarsi non mascherati ma con proposte serie e concrete per risolvere i problemi dei cittadini europei e che l'elaborazione di tali opzioni pottrebbero essere l'oggetto di preliminari assise interparlamentari in grado di spezzare la fallimentare dinamica del solo negoziato integovernativo.   Infine, il Presidente incaricato Bersani ha affermato che oggi bisogna rilanciare la prospettiva politica dell'Europa Unita e dell'Europa federale in nome del lavoro e della soluzione alla crisi economica.

 

Filmato della conferenza stampa che ha avuto luogo dopo l'incontro >>>

 

English Version

Press Release CIME - MFE - GFE

Italian sections of the European Movement, European Federalist Movement and Young European Federalists consulted by the Italian designated Prime Minister, Rome, March 25th

Yesterday, for the first time in the pluridecennial history of the Italian sections of the European Movement (CIME), European Federalist Movement (MFE) and Young European Federalists (GFE), designated Prime Minister, Pierluigi Bersani MP, received a delegation of the Federalist Family composed by Federico Butti (President, JEF-Italy), Simone Vannuccini (Secretary General, JEF-Italy), Lucio Levi (President, MFE), Franco Spoltore (Secretary-General, MFE), PierVirgilio Dastoli (President, CIME) and Stefano Milia (Secretary-General, CIME).

The meeting confirmed full convergence about the goal of the European political unity, the foundation of the United States of Europe, starting from the Eurozone countries. Moreover, there was full agreement on the fact that Europe will be one of the main issues on the agenda of any new Italian government action.

Designated Prime Minister confirmed the data of how dramatic the Italian economic situation is and confirmed his willingness to restart from Europe to boost development and fight unemployment: the European issue has to become a domestic affair for Italy.

There is an urgent need to revive citizens' participation and democratic legitimacy in Europe, to mind the huge gap between decision-making and democratic control.

Mr. Bersani and the Federalists agreed on fact that next EP election will be a turning point: the Parties should present serious proposals to solve the problems of European citizens.

To achieve this objective and facilitate an open-door approach, it has been discussed the proposal to summon as soon as possible the Assizes of National and European MPs to propose concrete policies to face Economic and Political problems and achieve an effective political European union. Roma, March 25th, 2013

www.mfe.it - www.movimentoeuropeo.it - www.gfeaction.eu