Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). E' possibile scegliere se consentire o meno i cookie. In caso di rifiuto, alcune funzionalità potrebbero non essere utilizzabili.

Informazioni
Logo MFE

E' tempo di fare gli Stati Uniti d'Europa

Europa federale o Europa delle nazioni?

La vera posta in gioco in questa nuova legislatura

Composizione del nuovo PE

Anche se a prima vista i risultati delle elezioni europee non cambiano molto i numeri della maggioranza uscente all’interno del Parlamento europeo – e confermano l’impossibilità di maggioranze alternative – è innegabile che il voto che si è appena concluso abbia rappresentato un vero e proprio terremoto negli equilibri politici.

I federalisti europei saranno presenti all’insediamento del Parlamento europeo con alcune iniziative e una manifestazione.
Stiamo organizzando per il 18 e 19 luglio la partecipazione del MFE a questa importante iniziativa.

Qui trovate il programma e le informazioni per partecipare →

È tempo di fare gli Stati Uniti d'Europa

L'urgenza di riformare gli attuali Trattati

La campagna sui canali video e sui social media

Canali video e social

  • Focus Europa su Twitch.tv
  • Dibattiti ed eventi
  • "EU Treaty Reform" made simple

Dichiarazione d'impegno dei candidati

Dichiarazione d'impegno dei candidati

  • Elenco degli eletti che hanno sottoscritto la dichiarazione 
  • Firmatari suddivisi per circoscrizione e partito
  • Testo (scaricabile) della dichiarazione
  • Volantini

L'Europa federale nei programmi dei partiti

L'europa federale nei programmi dei partiti

QUALE FUTURO PER L'EUROPA?
La scelta è nelle tue mani

Calendario degli eventi

Calendario degli incontri con i candidati

  • Incontri con i candidati
  • altri eventi della campagna

Memorandum dei federalisti europei

Memorandum dei federalisti europei →

• Le riforme di cui l’Unione Europea ha bisogno
• Come rivedere i Trattati: la necessità di una Convenzione

Documenti per la campagna

Manifesto dell'UEF →

per un'Europa federale. L'urgenza di superare gli attuali trattati.

Quaderni per la riforma dei Trattati →

Documenti di analisi sui temi della campagna.

Le azioni dei federalisti

Nei giorni che hanno preceduto le elezioni europee, i federalisti europei si sono mobilitati per diffondere la consapevolezza della necessità della riforma federale dell'UE tra i cittadini, gli esponenti politici, gli Enti locali, le associazioni di categoria e di volontariato.

L'MFE al Salone Internazionale del Libro di Torino
Assemblee dei cittadini e appelli degli Enti locali
L'azione nel parlamento italiano

Altri progetti

Corso IUSI
Lettera Europea
La bicicletta europea
Progetto panchine europee

ASSOCIAZIONI COLLEGATE

Union of European Federalists
Gioventù Federalista Europea
Young European Federalists
World Federalist Movement / Istitute for Global Policy
Movimento Europeo - Italia
Associazione Europea degli Insegnanti (AEDE)

Associazioni / iniziative alle quali l'MFE aderisce

 
Campain for a United Nations Parlamentary Assembly
We the People
Rete italiana Pace e Disarmo
Fermiamo la sete del Pianeta
 

 

PRESS RELEASE

The Union of European Federalists (UEF) congratulates Mr Jean-Claude Juncker for his election to President of the European Commission by the European Parliament yesterday. Mr Juncker's statement in front of the Parliament confirms that he can really be the "old-style federalist" that his opponents accused him to be during the electoral campaign - and this is exactly what Europe needs today.


Federalists welcome Mr Juncker's plan for closer economic and political integration, in particular his proposals for deepening and strengthening the Eurozone (including Eurozone fiscal tools and budget and a single representation in the international institutions), extending the European single market, investing 300 billion euro in European traditional and new infrastructures in the next 3 years to balance national austerity and reform programmes and kick-start the European economy, developing an energy union centred on pooling of energy resources and pan-European energy networks as well as ambitious renewable targets.

Federalists have appreciated Mr Juncker's passionate defence of the benefits of the Euro, his convinced and convincing appeal to the fundamental values and achievements of European unity and his personal homage to Jacques Delors, François Mitterand and Helmut Kohl and their European vision.

Much of what Mr Juncker has promised will depend on the will of the Member States. However, the new process for selecting the President of the European Commission, where the European political parties and the European elections, and thus the European citizens, are the decisive factor in the process, has been a healthy injection of politics and democracy in the life of the European Union and it gives Mr Juncker a stronger authority and legitimacy than his predecessor enjoyed. Federalists invite Mr Juncker to use such greater authority and legitimacy to restore the role of the European Commission as engine for closer European economic and political integration and move his programme forward, mindful that from now on his electorate are the European citizens and the European Parliament and not only the Heads of State and Government.
16.07.2014

PRESS CONTACT
+32 2 508 30 30 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

EDITOR'S NOTE
The Union of European Federalists (UEF), is a supranational political movement founded in 1946 dedicated to uniting Europe along federal lines.

 


Segreteria nazionale

Via Villa Glori 8 - 27100 Pavia
C.F. 80010170183 - Tel.: 0382 530045 - Email: mfe@mfe.it

© Movimento federalista europeo 2024