L'Appello – tradotto in cinque lingue – è stato lanciato per l’avvio della Conferenza sul futuro dell’Europa dall’Unione dei Federalisti Europei (UEF) e dal Gruppo Spinelli al Parlamento Europeo in occasione della firma della Dichiarazione congiunta delle tre istituzioni europee il 10 marzo, per chiamare a raccolta le forze che intendono battersi per costruire un’Europa federale, sovrana e democratica.

Firma l'appello >>>

La nostra Europa federale, sovrana e democratica

 

Nei momenti storici di grande cambiamento, se le comunità vogliono governare i nuovi processi ed evitare di cadere in un declino irreversibile, devono saper adattare le loro istituzioni.

L'Unione europea, dopo la fine della guerra fredda, ha adattato le sue istituzioni con un primo passo cruciale creando l'unione monetaria; ma non è stata in grado di concordare una vera politica fiscale e sociale per l'euro.

Più tardi, con il Trattato di Lisbona, ha rafforzato il ruolo legislativo del Parlamento europeo, ma anche in questo caso non è riuscita a creare una vera unione economica e politica per completare l'euro.

Come conseguenza, l'Unione europea si è trovata priva degli strumenti adeguati per reagire efficacemente alle sfide e alle crisi dell'inizio del XXI secolo: il crollo finanziario del 2008, i flussi migratori del 2015-2016, l'ascesa del nazional-populismo, fino al referendum sulla Brexit nel 2016. Questo ha determinato anche il rafforzamento del ruolo dei governi nazionali - inclusa un'eccessiva concentrazione di potere in seno al Consiglio europeo, bloccato da veti nazionali incrociati - e l'incapacità cronica di sviluppare una politica estera comune in grado di promuovere gli interessi strategici comuni dell'Europa.

Oggi, tuttavia, stiamo vivendo una storia diversa. Di fronte a una crisi sanitaria senza precedenti e al crollo delle sue economie, l'Europa ha reagito unita, mostrando una nuova volontà politica e indicando la via da seguire per il futuro dell'integrazione europea: ha posto le fondamenta per un’Europa della Salute con una strategia comune di vaccinazione senza precedenti, e ha dato vita ad un piano di ripresa finanziato da un debito comune che dovrà essere ripagato da tasse europee sui giganti digitali e finanziari e sulle emissioni inquinanti. Si tratta di un piano federale che deve diventare permanente perché fa compiere un grande salto all’Unione europea verso la creazione di un'Unione finanziaria e fiscale capace di affermare la sovranità europea sia all'interno che all'esterno.

In questa prospettiva, come cittadini europei, noi ora aspettiamo con grande speranza l'inizio della Conferenza sul futuro dell'Europa. Sarà il modo migliore per riunire cittadini, rappresentanti della società civile, ONG, sindacati, rappresentanti delle istituzioni nazionali ed europee, per discutere e decidere come procedere per adattare le nostre istituzioni e completare la costruzione della nostra Europa federale: avendo chiaramente in mente che le decisioni fondamentali sul debito comune e sulla tassazione non possono rimanere indefinitamente nelle sole mani dei governi nazionali, ma devono essere prese in modo efficace, trasparente e democratico.

Noi oggi abbiamo bisogno e vogliamo un'Unione politica forte e legittimata, dotata delle necessarie risorse finanziarie e in grado di affrontare le grandi sfide transnazionali del nostro tempo, per agire con efficacia su un'ampia gamma di politiche, che vanno dal cambiamento climatico, alle crescenti disuguaglianze sociali, alla salute e alla migrazione, fino agli affari esteri e alla difesa. Per questo chiediamo anche di rafforzare la democrazia a livello europeo, con veri partiti e movimenti politici europei e con vere campagne elettorali europee che prevedano una circoscrizione elettorale pan europea con liste transnazionali guidate dai candidati alla presidenza della Commissione europea.

Noi ci battiamo per un'Unione che, allo stesso tempo, sia una comunità di destino e di valori e un modello per il mondo che nasce: per mostrare come vivere in pace, per costruire la solidarietà transnazionale e sociale e per rendere vincolante la protezione dei diritti umani, lo stato di diritto e le libertà fondamentali.

Crediamo fermamente che il nostro futuro sia in un'Europa democratica e sovrana.

Il tempo per realizzarla è ora: ora o mai più. Non sprechiamo questa opportunità.


L'appello in futureu.europa.eu/#TheFutureisYours

Il 19 aprile 2021 è entrata in funzione la piattaforma #TheFutureisYours, la piattaforma interattiva multilingue predisposta dalla Commissione Europea per rendere possibile la partecipazione dei cittadini al processo delIa Conferenza sul futuro dell'Europa. La partecipazione avviene mediante la raccolta e la condivisione dei contributi (idee) e le informazioni sugli eventi online e fisici proposti da tutti i cittadini e che verranno convogliate verso le Assemblee europee dei cittadini e l'assemblea plenaria della Conferenza. Nessun tabù sulle proposte, sui contenuti e sugli sbocchi, di questo straordinario esercizio di democrazia e partecipazione. Il Movimento Federalista Europeo è stato tra i primi - assieme all'UEF- a pubblicare la propria idea di Europa, rilanciando l'appello: https://lnkd.in/dNgGXDB



 

RASSEGNA STAMPA SULL’APPELLO

LA NOSTRA EUROPA FEDERALE, SOVRANA E DEMOCRATICA

www.lanostraeuropafederale.it

 

ITALIA

Interventi che hanno ripreso l’Appello

  • IL MESSAGGERO

Il futuro dell’Europa e le beghe che ci dividono di Romano Prodi

“[…] E’ però giunta l’ora di porre fine a questo silenzio dei media e dei politici, come ha opportunamente suggerito l’appello dei Federalisti Europei. La Conferenza che oggi può infatti giocare un ruolo molto importante proprio perché si svolgerà con un metodo assolutamente nuovo e coinvolgente anche se, per alcuni aspetti discutibile. […] Sta quindi iniziando una partita fra due concetti di Europa. Il duro confronto tra più Europa e meno Europa è cominciato ancor prima dell’inizio della Conferenza […] E’ però evidente che, senza cambiare i trattati esistenti, nessun progresso è possibile e non si potrà nemmeno toccare il principio dell’Unanimità, che paralizza ogni decisione europea. A questo punto si potrebbe concludere che la Conferenza sul futuro dell’Europa non garantirà alcun futuro all’Europa. Tesi ragionevole, ma che non condivido. Prima di tutto perché sono tanti anni che non si procede a una discussione così ampia e diffusa come quella proposta. Sappiamo invece che le spinte popolari possono produrre risultati inaspettati.

https://www.ilmessaggero.it/editoriali/politica/conferenza_europa_futuro_beghe_dividono_romano_prodi_cosa_ha_detto_ultima_ora_9_maggio_2021-5947694.html  

  • CISL NOTIZIE

9 Maggio Festa dell’Europa. Sbarra: “La persona ed il lavoro per ripartire nel segno della solidarietà, della partecipazione e dell’equità” di Luigi Sbarra, Segretario Generale CISL

[…] Per la Cisl, che pone il valore della persona e del lavoro al centro delle proprie politiche, dare un concreto impulso al percorso di fratellanza europea, anche nella prospettiva della costituzione degli Stati Uniti d’Europa, costituisce una priorità assoluta. Tutto questo non può che partire da politiche comuni sul lavoro. Un impegno che abbiamo espresso chiaramente anche nel recente passato, come in occasione dei 60° anniversario della firma dei Trattati e che abbiamo voluto ribadire anche attraverso la sottoscrizione dell’appello su una Europa federale, sovrana e democratica, lanciato dall’Unione dei Federalisti Europei (UEF) e Gruppo Spinelli del Parlamento Europeo.”

https://www.cisl.it/notizie/primo-piano/festa-delleuropa-sbarra-la-persona-ed-il-lavoro-nel-segno-della-solidarieta-della-partecipazione-e-delequita/

  • SOLE 24 ORE

Progetto artificiale che guarda al futuro di Sergio Fabbrini

  • EURACTIVE ITALIA

La Conferenza sul futuro dell’Europa può aprire la strada alla riforma dell’Unione di Roberto Castaldi

Il 9 maggio 2021 prende avvio la Conferenza sul futuro dell’Europa che potrebbe aprire la strada ad una riforma dell’Unione volta a rendere l’Unione pienamente federale.

È questo l’auspicio dell’Appello “La nostra Europa federale, sovrana, democratica”, lanciato dal Gruppo Spinelli – che raggruppa i parlamentari europei e nazionali federalisti – e l’Unione Europea dei Federalisti. […]

Vedremo se tutto ciò sarà sufficiente per far sì che la Conferenza avvii una riforma organica dell’Unione sulla base di un accordo tra istituzioni europee e governi nazionali. O se almeno darà la forza al Parlamento europeo per usare per la prima volta il suo potere di iniziativa in materia di riforma dei Trattati per dar seguito alla Conferenza. Soluzioni minimaliste rischiano di deludere le aspettative dei cittadini europei e di non rendere l’Unione in grado di affrontare le grandi sfide che un mondo turbolento le pone davanti.

  • TRM Network

La redazione di TRM Network ha intervistato in diretta video il Segretario generale MFE Luisa Trumellini chiedendo il significato storico della Festa del 9 maggio 2021 e mostrando le attività dell’MFE ed il testo dell’appello.

Per l’intervista completa vai al link: https://www.youtube.com/watch?v=qpbqA4bLW-A&ab_channel=trmh24

Hanno ripubblicato il Comunicato Stampa MFE del 7 maggio sull’Appello e/o rilanciato l’Appello La nostra Europa federale, sovrana e democratica

Spagna

  • EL MUNDO

Ha pubblicato l’appello in data 15 marzo 2021

https://www.elmundo.es/internacional/2021/03/15/604e32d621efa0d1688b4575.html

  • EURACTIVE ESPAÑA

Personalidades europeas abogan por una UE “fuerte, legítima y financiada”

“Circa 200 personalità europee stanno esortando a non sprecare l'opportunità presentata dalla Conferenza sul futuro dell'Europa (CoFoE) per costruire "un'Unione politica forte, legittima e adeguatamente finanziata che possa affrontare le grandi sfide transnazionali del nostro tempo".

https://euroefe.euractiv.es/section/future-eu/news/personalidades-europeas-abogan-por-una-ue-fuerte-legitima-y-financiada/

  • EL PAÍS

La Union Europea abre un debate ciudadano para definir su futuro

“Il presidente francese Emmanuel Macron vuole promuovere una riforma per garantire il futuro dell’Europa. Miguel Ríos, Vargas Llosa e Tsipras sono tra i firmatari di un manifesto a favore di un'associazione federale.”

https://elpais.com/internacional/2021-05-09/la-ue-inicia-la-reflexion-sobre-su-futuro-con-serias-dudas-sobre-las-reformas-necesarias.html

  • LA VANGUARDIA

Más de 400 personalidades reclaman una Europa "soberana y democrática"

“Più di 400 personalità internazionali hanno firmato il manifesto dell'Unione dei Federalisti Europei a favore di un'Europa sovrana e democratica. Nel documento, pubblicato oggi, nella Giornata dell'Europa, che segna l'anniversario della dichiarazione di Robert Schuman del 1950, vista come il primo passo di quella che sarebbe diventata l'attuale UE, chiede un'"unione politica forte, legittima e adeguatamente finanziata che possa affrontare le grandi sfide transnazionali del nostro tempo".”

https://www.lavanguardia.com/internacional/20210509/7440362/mas-400-personalidades-reclaman-europa-soberana-democratica.html

  • INFORMACION

Un llamamiento de toda la sociedad europea por la unión federal di Domenec Ruiz Devesa

In coincidenza con la Giornata dell'Europa e il lancio della Conferenza sul futuro dell'Europa il 9 maggio 2021 a Strasburgo, l'Unione dei Federalisti Europei (UEF), il Movimento Internazionale Europeo, e il Gruppo Spinelli del Parlamento Europeo impegnati ad approfondire l'integrazione europea, hanno appena pubblicato l’Appello "La nostra Europa federale, sovrana e democratica".

https://www.informacion.es/opinion/2021/05/08/llamamiento-sociedad-europea-union-federal-51490400.html

Germania

  • FRANKFURTER RUNDSHAU

Eine Vision für das gemeinsame Europa

Il futuro dell'UE è federale, sovrano e democratico. Il momento di costruirlo è ora!

Il giornale ha ripubblicato il testo dell’appello e segnalato il link federalist.eu per la lista completa dei firmatari.  

https://www.fr.de/meinung/eine-vision-fuer-das-gemeinsame-europa-90526958.html 

Svizzera

  • SWISS INFO

Ha ripubblicato l’articolo spagnolo di Euractive Spagna

https://www.swissinfo.ch/spa/ue-futuro_personalidades-europeas-abogan-por-una-ue--fuerte--leg%C3%ADtima--y-financiada-/46602764

Grecia

  • EFSYN

Vogliamo un'Unione politica forte che affronti con decisione le grandi sfide di oggi. Il giornale ha dato ampia copertura al testo dell’appello.

https://www.efsyn.gr/politiki/293163_diakiryxi-gia-mellon-tis-eyropis