L'Unità Europea N. 2021/6 novembre/dicembre

 

Leggi gli articoli on-line >>

 

Leggilo on-line con 
Scaricalo e leggilo in  PDF

 

 

 

 

Con questo numero si conclude il mio compito di direttore de “L’Unità Europea”.

Questo ultimo numero del 2021 chiude un anno di impegni e attività intensi, e vorrei pertanto cogliere l’occasione di questo intervento per tracciare un breve bilancio, soprattutto per prepararci alle sfide che ci attendono.

L'Unità nella diversità: un concetto essenziale per affrontare le sfide che si pongono oggi all'umanità, ma anche agli europei ed ai federalisti in questo momento in cui si sta diffondendo la consapevolezza della necessità di superare le divisioni.

Il Trattato del Quirinale: momento storico per la nuova Europa, che deve poggiarsi sul treppiede Roma-Parigi-Berlino.

La ricerca di un nuovo ordine internazionale convergente, pacificato e orientato al progresso per tutti i paesi, questo è l’obiettivo dei programmi di sviluppo delle agenzie dell’ONU, di organizzazioni non governative, dei progetti per il progresso redatti da autorevoli studiosi, e fatti propri dai movimenti federalisti riuniti nel World Federalist Movement.

Il 29 ottobre scorso, Il Centro Regionale dell’Emilia Romagna ha organizzato, in collaborazione con l’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna, un incontro-dibattito con Lucia Serena Rossi, Giudice della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, intitolato: Il dialogo fra giudici nazionali e Corte di Giustizia dell’Unione europea Un tassello fondamentale della costruzione europea.

Le riforme per uno stato federale europeo contenute nel nuovo programma di governo tedesco per dare impulso al processo d’integrazione europea e dotare l’Unione Europea di sovranità effettiva.

C’era ancora la zona rossa quando abbiamo iniziato a ragionare su come organizzare il Congresso Nazionale del Movimento Federalista Europeo a Vicenza...

Italiano, europeo, occidentale e mondiale.

Il Congresso del World Federalist Movement (WFM), svoltosi online dal 14 al 17 luglio e poi il 30 e 31 ottobre scorsi era chiamato ad affrontare la gravissima crisi politica, organizzativa e finanziaria del Movimento.

I l XXX Congresso nazionale del MFE, dedicato a La nostra Europa federale, sovrana e democratica, si è svolto a Vicenza dal 22 al 24 ottobre, presso l’Hotel Tiepolo, con il patrocinio della Camera dei Deputati e quello del Comune di Vicenza.

La firma del Trattato del Quirinale, l'avvio di una nuova fase politica in Germania e gli ultimi sviluppi all'interno della Conferenza sul futuro dell'Europa hanno creato nuove opportunità di azione per i federalisti europei per ottenere un sostegno più ampio per le nostre idee, progetti e proposte.

Convegno del Gruppo politico al Parlamento europeo dei Socialisti & Democratici a Firenze.
Manifestazione MFE-GFE a Firenze in concomitanza con uno degli appuntamenti ufficiali della Conferenza sul Futuro dell’Europa.
Incontro dei federalisti italiani con i rappresentanti italiani nella Conferenza e con l’Intergruppo parlamentare per l’Europa

Che cosa sono, chi viene coinvolto, le modalità organizzative.

Si è svolto dal 12 al 14 novembre scorso a Roma il XXV Congresso nazionale della Gioventù Federalista Europea.

Comunicato stampa
"JEF dopo il Congresso del 2021: La nostra lotta per un'Europa federale continua!"

L’articolo si basa in larga parte sulla relazione tenuta durante il Congresso del MFE nella Commissione II - politica estera e difesa, il 22 Ottobre 2021.

L’ OCSE è un’organizzazione internazionale di studi economici per i paesi membri, paesi sviluppati aventi in comune un sistema di governo di tipo democratico ed un'economia di mercato.

Ripercorriamo i punti salienti della proposta dell'Alto Rappresentante dell’UE Josep Borrell sulla “Bussola strategica” dell’Unione Europea per una politica estera e di difesa.

Per celebrare l’ottantesimo anniversario del Manifesto di Ventotene, la libreria editrice Ultima Spiaggia ha pubblicato, nella collana Granelli di sabbia, il Manifesto di Ventotene «Per un’Europa libera e unita» in una duplice edizione bilingue: italiano e inglese.

... e, forse, si attrezza per approfittarne.

Dove sta l'Europa nella "guerra ibrida" tra Polonia e Bielorussia? L'occasione da non perdere della Conferenza sul futuro dell'Europa per avviare le riforme istituzionali necessarie per avere un'unica politica estera e di difesa dell'UE.

E' emersa tra gli Stati della Terra la propensione verso un “nuovo multilateralismo” diretto alla collaborazione tra gli Stati sovrani, almeno in certi ambiti, senza pretendere un coinvolgimento totale.