In questa ora buia della nostra storia, in cui tornano sul nostro continente la guerra e il volto demoniaco del nazionalismo, noi Europei dobbiamo ricordare che il nostro progetto di pace e unità è nato dalle ceneri di una guerra terribile; è nato per opporre all’anarchia internazionale e alla distruttività della politica di potenza un nuovo modello di comunità politica e di ordine mondiale. Oggi è arrivato il tempo di completare tale progetto e la Conferenza sul futuro dell’Europa deve essere all’altezza di questo momento storico.

In questi mesi di lavori della Conferenza, la volontà dei cittadini si è espressa chiarissima, chiedendo più democrazia europea, meccanismi democratici per definire la politica dell’UE, maggiore efficacia e capacità di azione delle istituzioni europee.
Dopo la conclusione della Conferenza, dobbiamo avviare subito le riforme concrete che portino alla nascita di una vera sovranità europea democratica.

Non possiamo più rimandare. Di fronte al ritorno della guerra e della politica di potenza dobbiamo costruire subito un’Europa federale, sovrana e democratica.

 

Un 9 maggio speciale

Il 9 maggio si celebra la Festa dell’Europa. E’ anche il giorno in cui si è conclusa la Conferenza sul Futuro dell’Europa con un grande evento al Parlamento Europeo al quale anche i federalisti europei hanno partecipato per sostenere la proposte contenute nel documento finale della Conferenza.
In questo tempo tragico in cui l’Unione Europea sta affrontando il ritorno della guerra in Europa, chiediamo un’Europa federale, sovrana e democratica e l'avvio del processo di riforma dei Trattati. Le organizzazioni federaliste europee hanno lanciato la nuova campagna a Strasburgo nei giorni che hanno preceduto il 9 maggio con un Summit della società europea culminato con una Marcia per l'Europa e un dibattito pubblico con alcuni dei protagonisti della Conferenza.

 

Evento nazionale della campagna 100 Assemblee cittadine per l'Europa federale

L'evento, organizzato quattro giorni prima della conclusione della Conferenza sul Futuro dell’Europa (CoFoE), coinvolge i protagonisti delle assemblee - sindaci, esponenti politici, o rappresentanti di associazioni coinvolte - e per l’occasione sono stati invitati membri del governo e rappresentanti del Parlamento per potersi confrontare con questa significativa mobilitazione dei territori.
Dopo circa 6 mesi dall’avvio della Campagna sono state organizzate ben 84 Assemblee cittadine su tutto il territorio nazionale, dando così la possibilità a cittadini, associazioni e istituzioni di esprimersi e sostenere le proposte federaliste formulate alla CoFoE.

Qui il programma dell'assemblea >

Qui il report dell'iniziativa"100 Assemblee cittaine per l'Europa federale" >

Qui la registrazione video dell'evento de 5 maggio >

Contro il ritorno della guerra, Europa federale, sovrana e democratica

4 aprile 2022

Dibattito con gli esponenti politici italiani membri della Plenaria della Conferenza sul Futuro dell'Europa e con esponenti del Governo e del Parlamento italiano (qui la registrazione video).

Introduce Sangro Gozi
Coordina Luisa Trumellini
Interventi di Brando Benifei, Eleonora Evi. Fabio Massimo Castaldo, Alessandro Alfieri, Matteo Bianchi, Bruno Tabacci, Tommaso Nannicini


We stand with Ukraine

5 marzo 2022

Meno di 24 ore dopo l'incontro in Zoom con il presidente Zelenskyy, l'UEF ha lanciato la prima manifestazione europea online in live streaming su Twitch con lo slogan "#moreEUROPEnow we stand with Ukraine".
All'evento hanno partecipato circa 800 persone, mentre la registrazione è stata vista da più di 13.000 persone. I partecipanti sono stati invitati a usare l'hashtag #moreEUROPEnow: in poco tempo è diventato il 17° hashtag più usato in Germania su Twitter.

CAMPAGNA PER UN'EUROPA FEDERALE, SOVRANA E DEMOCRATICA

 

INTERVENTI

NOTIZIE

PUBBLICAZIONI E MULTIMEDIA

Giornale del Movimento Federalista Europeo

Sfoglialo con 

Leggilo in  PDF

ASSOCIAZIONI COLLEGATE

Associazioni/iniziative alle quali l'Mfe aderisce

     

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). E' possibile scegliere se consentire o meno i cookie. In caso di rifiuto, alcune funzionalità potrebbero non essere utilizzabili. Maggiori informazioni