Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). E' possibile scegliere se consentire o meno i cookie. In caso di rifiuto, alcune funzionalità potrebbero non essere utilizzabili.

Informazioni
Logo MFE

E' tempo di fare gli Stati Uniti d'Europa

 

E' tempo di fare gli Stati Uniti d'Europa

Il 2024 sarà un anno determinante per chi ha a cuore la libertà, la democrazia, la giustizia. Si decideranno molte partite decisive: le elezioni presidenziali negli USA, il conflitto in corso in Medio Oriente, l’aggressione russa all’Ucraina, ma anche l’elezione del Parlamento europeo e il conseguente rinnovo nelle istituzioni europee.
Molto del futuro dell’Unione europea dipenderà dalla capacità degli Stati membri di cogliere un’opportunità che i cittadini attraverso la Conferenza sul futuro dell’Europa e il Parlamento europeo hanno preparato. Si tratta di una proposta chiara e incisiva per riformare l’Unione europea e dotarla di quegli strumenti politico-istituzionali e finanziari che le permettano di agire con efficacia e autorevolezza.

Continua a leggere →

Kit per la campagna

Memorandum dei federalisti europei

• Le riforme di cui l’Unione Europea ha
bisogno
• Come rivedere i Trattati: la necessità
di una Convenzione

 
Documenti per la campagna

Manifesto dell'UEF

per un'Europa federale. L'urgenza di superare gli attuali trattati.

Quaderni per la riforma dei Trattati

documenti di analisi sui temi della campagna.


Sosteniamo la proposta di riforma dei Trattati del Parlamento europeo!

L'MFE è impegnato a porre all'attenzione della classe politica l'urgenza della riforma dei Trattati UE e a far pressione sul Governo italiano perché la convocazione di una Convenzione europea sia messa all'ordine del giorno del prossimo Consiglio europeo e si raggiunga una maggioranza favorevole per la sua approvazione.

Appello degli Enti locali

Intergruppo parlamentare per l'Europa


Strumenti e materiali per la campagna

L'azione nelle piazze: Saturdays for Europe

Proseguono le iniziative della campagna per gli Stati Uniti d'Europa con dibattiti pubblici e la presenza dei federalisti nelle piazze per informare i cittadini e dar voce a chi è convinto che sia necessaria e nell'interesse dell'Italia un'Europa federale che la renda più forte e capace di agire.
La campagna si è arricchita di nuovi strumenti,
qui trovi le informazioni e il materiale da scaricare →

Appello degli Enti locali e delle Associazioni

Appello degli Enti locali e delle Associazioni

Invitiamo gli Enti locali e le associazioni della società civile ad ogni livello a sottoscrivere l'appello per farsi portavoce delle richieste formulate dai cittadini durante la Conferenza sul futuro dell'Europa e chiedere al Governo italiano e ai rappresentanti in Parlamento di sostenere in tutte le sedi europee la richiesta di avviare la Convenzione e le riforme necessarie per la nascita di un’Europa federale, sovrana e democratica.

Qui trovi i testi dell'appello

La Bicicletta europea

Giovanni Bloisi, il Ciclista della Memoria, viaggerà in bici dall'isola di Ventotene al Passo del Mortirolo per portare il messaggio federalista dell'unità europea.
E' un'occasione per accompagnarlo lungo il percorso con eventi per promuovere la campagna del MFE per la riforma dei Trattati.

Qui trovi il programma e altre informazioni →

Progetto "Panchina europea in ogni comune"

La Panchina europea

si sta moltiplicando in molti comuni con la collaborazione di amministratori locali di ogni colore politico e associazioni territoriali e scuole.
Un'altra buona occasione per promuovere la campagna federalista per la riforma dei Trattati.

Pagina dedicata all'iniziativa →

Focus Europa / presenza sui social

Ti invitiamo a seguire le nostre attività anche sui canali social e a partecipare da remoto ai dibattiti che organizziamo su internet.
Puoi iscriverti alla newsletter del MFE, consultare su internet le nostre pubblicazioni e, se vuoi approfondire la conoscenza del federalismo europeo, leggere i libri della biblioteca federalista.

Playlist di Focus Europa →

Facebook MFE Instagram MFE X MFE LinkedIn MFE YouTube MFE Newsletter MFE

INTERVENTI

Comunicato stampa del MFE dopo il Consiglio europeo
27 marzo 2024
Mentre si intensificano i rischi per l'Europa è particolarmente grave che il Consiglio europeo continui a rimandare la discussione sulla richiesta di avviare una Convenzione per la riforma dei Trattati.
Lettera al Presidente del Consiglio
11 marzo 2024
I federalisti europei chiedono alla Presidente Meloni di assumere una posizione favorevole al processo di riforma dei Trattati UE durante il Consiglio europeo del 21-22 marzo .
Due anni di guerra in Ucraina
24 febbraio 2024
Il sostegno alla Resistenza ucraina è il sostegno alla lotta per la nostra libertà e democrazia. E’ tempo che l’Europa diventi autonoma e capace di agire sulla scena internazionale e nel settore della difesa. E’ tempo di fare gli Stati Uniti d’Europa.
- Comunicato del MFE -

NOTIZIE

Riunione dell'Ufficio del Dibattito a Ferrara
11 aprile 2024
La prima riunione del 2014 dell'Ufficio del Dibattito del MFE si terrà a Ferrara sabato 13 aprile a Casa Cini in via Baccanale Santo Stefano 24 a partire dalle 10, per discutere di sovranità e sussidiarietà dal punto di vista del federalismo europeo.
Ferrara e Cesena approvano l'OdG del MFE
19 marzo 2024
I Consigli comunali di Ferrara e di Cesena hanno approvato l'appello per un'Europa solidale e di prossimità.
Nuove adesioni all'appello per la Convenzione per la riforma dei Trattati UE
11 marzo 2024
Dopo il Consigli comunali di Verona, Vicenza, Ferrara, Pavia, Lodi, anche Milano si aggiunge alle tante Amministrazioni locali italiane che hanno aderito all'appello federalista.
L'MFE al Salone internazionale del Libro di Torino 2024
24 febbraio 2024
Il Movimento Federalista Europeo parteciperà per la prima volta quest’anno al Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dal 9 al 13 maggio presso il Centro congressi Lingotto Fiere. È la più grande manifestazione italiana nel campo dell’editoria, giunta alla XXXVI edizione.

EVENTI

Ufficio del Dibattito, Ferrara 13/4/2024
Verso una PAC più equa per gli agricoltori
Convegno "Il futuro dell'UE: i Governi al bivio. Il ruolo dell'Italia"

ASSOCIAZIONI COLLEGATE

Union of European Federalists
Gioventù Federalista Europea
Young European Federalists
World Federalist Movement / Istitute for Global Policy
Movimento Europeo - Italia
Associazione Europea degli Insegnanti (AEDE)

Associazioni / iniziative alle quali l'MFE aderisce

 
Campain for a United Nations Parlamentary Assembly
We the People
Rete italiana Pace e Disarmo
Fermiamo la sete del Pianeta
 

Fermiamo la febbre del Pianeta

Un Piano Mondiale per l’Ambiente, la Sanità, l’Immigrazione e il Lavoro

Un ruolo attivo dell’Unione Europea

 

Versione scaricabile in Pdf >>

La divisione dell’umanità in Stati nazionali sovrani impedisce di affrontare efficacemente i problemi globali, tra i quali il mutamento del clima dovuto all’attività dell’uomo, le pandemie, l’immigrazione e il lavoro.

Il superamento di  tale divisione , a partire dall’Europa, mediante la creazione della Federazione Europea, è fondamentale per poter decidere interventi immediati, incisivi e consistenti per la riduzione a livello planetario  delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, senza i quali l’aumento della temperatura media continuerà senza soste in tutto il Pianeta, mettendo in serio pericolo la salute di tutte le specie viventi, compresa quella umana , che è la maggiore responsabile dell’attuale livello  di degrado del Pianeta.

Basta con l’inerzia e l’egoismo degli Stati

Fino ad ora non sono stati adottati provvedimenti significativi, politica o misura, a livello globale capaci di contrastare la situazione climatica che sta diventando irreversibile. L’accordo raggiunto alla COP 21 di Parigi è del tutto insufficiente per ridurre le emissioni di CO2, avendo lasciato tale compito al solo mercato. Molto grave, a livello mondiale, è anche la situazione sanitaria dovuta ai circa quaranta nuovi virus causati dai cambiamenti climatici, l’ultimo dei quali è il Covid 19. Sempre più grave è anche la situazione che riguarda i problemi delle migrazioni di massa, anch’esse provocate da problemi ambientali, derivanti dai cambiamenti climatici e la disoccupazione crescente che necessita di un reddito universale erogato sulla base dell’adesione all’ “esercito mondiale del lavoro “, con relativa  “leva mondiale  del lavoro “.

Occorre quindi ridurre le emissioni di CO2 a partire dalla Conferenza dell’ONU sul clima (COP 26), che si terrà  a Glasgow in Scozia , affidando la stabilizzazione del clima a istituzioni internazionali adeguate al carattere globale della sfida climatica  che,  come la sfida della sanità, della salute , dell’immigrazione e del lavoro,  non possono essere affrontate unilateralmente da nessun Stato del Mondo.

Bisogna affrontare insieme le sfide

È necessario che i principali Stati (Stati Uniti, Unione Europea, Cina, India, Russia, Brasile, Messico, Giappone, Sud-Africa) affrontino insieme la sfida climatica, quella sanitaria ,  quella dell’immigrazione e quella del lavoro,  con un atto di grande rilievo politico e di risonanza mondiale da adottarsi  in Scozia alla COP 26 o nei mesi immediatamente successivi.

Un Piano Mondiale per l’Ambiente, la Sanità, l’Immigrazione e il Lavoro

Occorre prevedere l’assunzione di impegni vincolanti da parte degli Stati e la costituzione di un’Organizzazione Mondiale per l’Ambiente, la Sanità , l’Immigrazione e il Lavoro (OMASIL), con sede a Ginevra, dotata di reali poteri, gestita da un’Alta Autorità indipendente e che disponga di adeguate risorse finanziarie proprie.

Detta Organizzazione Mondiale costituirà lo strumento per gestire insieme sia le emergenze ambientali globali e anche quelle sanitarie , dell’immigrazione e del lavoro.

L’OMASIL aiuterà i paesi in via di sviluppo a condividere la diminuzione di emissioni di carbonio (CO2) e interverrà nelle emergenze sanitarie , dell’immigrazione e del lavoro fornendo loro, da parte dei paesi sviluppati, una considerevole quota di sostegno finanziario, tecnologico e umanitario.

Il modello di Istituzione proposto è quello della Comunità Europea del carbone e dell’acciaio (CECA) nel processo di unificazione europea.

Una carbon tax , una T.T.F. e una web digital tax  mondiali

I mezzi finanziari propri per l’OMASIL devono derivare da entrate fiscali  con  l’istituzione di una carbon tax , una T.T.F e una web digital tax mondiali. L’Unione Europea ha la capacità e la volontà di assumere un ruolo di leadership nella conversione in senso ecologico dell’economia e della società mondiale, nella costruzione di un sistema sanitario mondiale e di tutela dei migranti e dei disoccupati. Lo dovrà dimostrare istituendo subito una carbon tax, una TTF e una web digital tax europea tra i paesi dell’eurozona e proponendo, a partire dalla COP 26 di Glasgow, la costituzione di un’Organizzazione Mondiale per l’Ambiente, la Sanità , l’Immigrazione e il Lavoro(OMASIL) a cominciare da quegli Stati che fin d’ora sono disponibili.

Noi cittadini europei, chiediamo:

  • Un ruolo di iniziativa e di avanguardia per l’Unione Europea nella conversione ecologica dell’economia e della società, nella tutela dei diritti di tutti i cittadini del Mondo, attraverso l’Istituzione di un reddito universale esteso ovviamente  anche ai cittadini migranti.
  • Il completamento dell’Unione Federale dell’Europa con la creazione di un governo democratico europeo responsabile innanzi al Parlamento europeo, capace di parlare con una sola voce , al fine di consentire all’Unione Europea di svolgere tale ruolo con efficacia.

Avanti verso la Federazione Europea per arrivare a un Parlamento Mondiale e a un Governo democratico del Pianeta.                     

Unire l’Europa per unire il Mondo

Firma questa petizione in uno dei siti sotto indicati

Istituto di Studi sul Federalismo e l’Unità Europea “Paride Baccarini “ www.istitutoparidebaccarini.eu

Europa in Movimento -  www.europainmovimento.eu

Centro Einstein di Studi Internazionali di Torino – www.centroeinstein.it


 

Versione scaricabile in Pdf >>


Segreteria nazionale

Via Villa Glori 8 - 27100 Pavia
C.F. 80010170183 - Tel.: 0382 530045 - Email: mfe@mfe.it

© Movimento federalista europeo 2024